Birra Morena - Birra Winner

Ultim'Ora

Camera di Commercio: stipendi da record e concorsi occultati



di Alba Subrizio
FOGGIA - Aumenti di stipendio attribuiti indebitamente e bandi di concorso di cui non si è data notizia è ciò per cui si è 'contraddistinta' negli ultimi tempi la Camera di Commercio di Foggia. Più precisamente la Corte dei Conti ha chiesto la restituzione di 432.000 euro a sette consiglieri, componenti di giunta, che nel 2008 approvarono l’aumento di stipendio a 315.000 euro lordi l’anno del segretario generale Matteo Di Mauro. A ciò si aggiungono 756.000 euro, risultate da un'ispezione ministeriale del 2010, a causa di alcune spese "poco chiare" sostenute dalla Camera di commercio. Sebbene il Ministero non abbia formalizzato la richiesta di pagamento di tale spesa, non è da escludere che anche questo importo venga passato alla Corte dei Conti. Cosa succede dunque da anni alla Camera di commercio di Foggia? Nel centro della città, da via Dante, questi signori operano in silenzio, avvalendosi di stipendi da record dei primati sotto gli occhi di tutti, o quasi. A completare il quadro le promozioni elargite al personale interno (in tutto una decina), una faccenda emersa durante l'ispezione ministeriale, attraverso bandi di concorso che dovevano essere aperti a tutti i cittadini (e di cui si è provveduto accuratamente ad occultare ogni notizia) e che ora sono finiti sotto accusa. Intanto dalla 'cupola' di via Dante è silenzio, nessuna dichiarazione.



Nessun commento