Birra Morena - Birra Winner

Ultim'Ora

Il Modugno conquista la prima vittoria di stagione

di Redazione

MODUGNO (BA) - La tanto agognata prima vittoria di stagione è finalmente arrivata. Un Modugno tenace e determinato non ha mai mollato nonostante la sfortuna e i pericoli creati dalla squadra avversaria. Per la settima giornata di campionato mister Magalhaes schiera in campo Cucolicchio, Thiarley, Garcia, Canavese e Squeo tra i pali. Il Cus Chieti risponde con Di Muzio, Cornacchia, Della Matrice, Palusci e Mazzocchetti . Per tutto il primo tempo le squadre si misurano e studiano: entrambe hanno fame di vittorie e nessuno vuole commettere errori. Non mancano le occasioni da goal, a causa di qualche imprecisione Thiarley, Garcia e Canavese più volte mancano di poco lo specchio della porta. Dal canto suo il Chieti difende bene e si fa vedere dalle parti di Squeo, rendendosi pericoloso prima con il tiro a porta vuota di Della Matrice intercettato da Cucolicchio e poi con la cannonata di Cornacchia parata da Squeo col piede. Intanto ammonizione ai danni di Cornacchia, mentre Garcia arriva in ritardo sull’assist di Montelli, De Antonis e Canavese si mangiano due dei tanti goal, Thiarley per poco non trasforma una punizione in rete e Squeo non si fa mai trovare impreparato. Ad un minuto dalla fine del primo tempo brivido per il Modugno: ripartenza velenosa del Cus, Squeo esce su Cornacchia che serve Della Matrice, ma il suo tiro colpisce il palo. Le squadre vanno quindi al riposo a reti inviolate. Nella seconda frazione di gioco le cose non cambiano molto, almeno all’inizio: tutti i tentativi dei rossoneri o finiscono di poco al lato oppure vengono intercettati da Mazzocchetti e compagni. Il Chieti continua a farsi sentire soprattutto con Cornacchia e Di Muzio, ma Squeo oggi è in perfetta forma e sembra insuperabile. La tensione comincia a farsi sentire e di conseguenza arrivano altre ammonizioni, questa volta ai danni dei rossoneri Colaianni e Thiarley. Quando la sfortuna sembra aver deciso le sorti del match ecco che il Modugno smentisce un risultato che ormai sembrava certo. Uno spettacolare De Antonis riceve palla, si gira e con un bolide spiazza il portiere, sbloccando finalmente il risultato a favore del Modugno (12’). Difficile trattenere la gioia, De Antonis si toglie la maglia per festeggiare e viene ammonito. Quando mancano poco più di cinque minuti alla sirena, il Modugno si ritrova ad aver esaurito il bonus falli. La situazione si fa complicata, i rossoneri devono cercare di non commettere errori, ma non è semplice. Arriva così il primo tiro libero per un fallo di Canavese. Il Chieti ha l’opportunità di pareggiare i conti, sul dischetto si posizione Cornacchia ma sbaglia clamorosamente. Pochi minuti dopo, nuovo tiro libero a favore del Chieti per un presunto fallo di Montelli: dai tre metri Della Matrice prova a sorprendere Squeo, ma il numero uno rossonero intuisce il tiro e para. Mister Magalhaes chiama il time out: è necessario un altro goal per mettere un po’ più al sicuro il risultato. Ci pensa Garcia, alla sua ultima gara in maglia rossonera, a firmare la rete del 2-0 (18’29’’). Ad un minuto dal termine della gara, mister Di Marco opta per Cornacchia col buco. Il Modugno è in inferiorità numerica anche per l’espulsione di Garcia ma riesce a resistere al pressing avversario e a portare a casa una meritata vittoria.



Nessun commento