Birra Morena - Birra Winner

Ultim'Ora

Bari. Domani premiazione dei vincitori del bando per aree attrezzate a verde a Japigia nell’ex 'Palazzo delle Poste'

L'ex Palazzo delle Poste a Bari. (foto) ndr.
A seguire inaugurazione della mostra dei progetti in concorso 


di Redazione

BARI, 2 LUG. - Si terrà domani, mercoledì 3 luglio, alle ore 11.30, nella sala conferenze dell’ex Palazzo delle Poste, la cerimonia di premiazione dei vincitori del bando per la realizzazione di aree attrezzate a verde pubblico, di un parco urbano dotato di servizi per i cittadini e di un campo di calcio nel quartiere Japigia. Il progetto si pone l’obiettivo di ripensare lo spazio urbano degradato tra via Troisi e via Suglia e rientra nell’ambito del Programma integrato di riqualificazione delle periferie (PIRP) di Japigia, i cui interventi iniziati nel novembre 2010 sono promossi dal Comune di Bari, che, grazie al rapporto tra pubblico e privato, intende dare un nuovo volto al quartiere. I tre progetti vincitori del bando, indetto lo scorso 4 dicembre dalla società PIRP Japigia e destinato a giovani professionisti ‘under40’, saranno esposti fino al 15 luglio, all’interno dell’atrio dell’ex Palazzo delle Poste nell’ambito di una mostra che sarà inaugurata domani mattina. Il progetto, che si è classificato al primo posto, è stato ideato da un gruppo di quattro professionisti, che riceveranno un premio di seimila euro. Previsto anche un riconoscimento di duemila euro al secondo e al terzo classificato. Interverranno Elio Sannicandro, assessore all’Urbanistica del Comune di Bari Nicola Bonerba, presidente della società PIRP Japigia, Domenico De Bartolomeo, presidente Ance Bari e BAT, , i membri della commissione giudicatrice Nicola Martinelli, professore di Urbanistica della facoltà di Architettura del Politecnico di Bari, Renato Cervini, professore di Architettura tecnica della facoltà di Ingegneria del Politecnico di Bari, Annamaria Curcuruto, direttore della Ripartizione urbanistica ed edilizia privata del Comune di Bari, Nicola Signorile, capo servizio delle pagine di cronaca barese della Gazzetta del Mezzogiorno e critico d’architettura, e Giandomenico Mallardi, responsabile unico del procedimento.





Nessun commento