Birra Morena - Birra Winner

Ultim'Ora

Rugby. Svicat Rugby ASD - Padua Ragusa 38-21

Una immagine di inizio partita. (foto com.) ndr.

di Redazione

LECCE, 15 OTT. - La Svicat Rugby ASD archivia la sconfitta di Roma e torna alla vittoria in occasione dell'esordio casalingo della stagione. Il 38-21 al Padua Ragusa racconta di una prestazione maiuscola degli evergreen contro la compagine siciliana. Inizia bene la squadra di Coach Fedrigo che sin da subito prende in mano il pallino del gioco. Dopo venti minuti di monologo Svicat, culminato con un giallo ad un giocatore ospite, arriva la doccia fredda per il numeroso pubblico presente oggi allo "Svicat Stadium" di Melendugno: palla persa ingenuamente in fase di impostazione e spazio aperto per l'attacco ragusano che va in meta. Iacono non trasforma e quindi lascia la Svicat sullo 0-5. I padroni di casa però non aspettano molto per reagire: dopo pochi minuti, infatti, arriva la meta di Carmine Tardio, abile a realizzare grazie ad un pregevole spunto personale durante un carrettino. Coach Fedrigo realizza e padroni di casa in vantaggio per 7-5. Ancora pochi secondi e Micheal Stubbs sale in cattedra andando in meta per due volte in pochi minuti: la prima al termine di una incredibile sgroppata sulla fascia, mentre la seconda su pregevole assist di Robuschi; Fedrigo ne realizza solo una e punteggio fissato sul 19-5. Prima della fine del primo tempo, però, il Ragusa va in meta e realizza chiudendo così la prima frazione sul 19-12. Nella ripresa parte subito forte la Svicat che, ancora con Stubbs, impone la propria superiorità; meta realizzata e trasformata: 26-12. Il Padua prova ad accorciare le distanze cercando e trovando i pali in tre circostanze, arrivando quindi sul 26-21. Da questo momento in poi, però, rimane in campo solo la Svicat che nel giro di dieci minuti realizza altre due mete con Stubbs (splendida la sua prova) e Riccardo Robuschi. Avendo superato la soglia delle quattro mete, la Svicat incassa quindi il punto di bonus, riuscendo a muovere in maniera importante la classifica: per i leoni salentini arrivano i primi cinque punti del Campionato Nazionale di Serie B. Di seguito le dichiarazioni di Robuschi e Fabrizio Camilli: "La vittoria di oggi ci conferisce la giusta consapevolezza dei nostri mezzi. Siamo in crescita e lo abbiamo dimostrato". Questo il pensiero di Riccardo Robuschi subito dopo il match col Ragusa. "Dedico questa vittoria e la mia prestazione ad Alberto Cigarini, giovane rugbista scomparso nelle ultime ore. Abbiamo giocato contro diverse molte e lo conoscevo bene, quanto gli è successo è stato un brutto colpo per me. Ora affrontiamo la trasferta di Reggio Calabria con il morale alto, ma sempre con la giusta concentrazione". Buona la prima in casa per la Svicat Rugby ASD che, battendo il Padua Ragusa, si regala la prima vittoria nel Campionato Nazionale di Serie B. Soddisfatto a fine partita, il numero uno degli evergreen, Fabrizio Camilli: "Ho visto una bella partita, unica nota dolente la nostra difesa. Eravamo certi di vincere, l'unico dubbio era relativo alla quantità di punti subiti, e devo dire che sono stati troppi; dobbiamo lavorare su quello". Un pensiero poi all'accoglienza della cittadinanza di Melendugno: "Abbiamo vissuto una bella giornata di Sport, una vera festa del Rugby. Se è l'alba di una nuova era? Credo di si, abbiamo intenzione di portare questa nobile disciplina nelle scuole e di far avvicinare i ragazzi alla palla ovale. Oggi i trenta che sono scesi in campo erano attesi da tantissimi bambini, nei loro occhi c'è il futuro". Camilli, infine, ha parlato della prossima partita, in programma domenica a Reggio Calabria: "Possiamo e dobbiamo andare a vincere lì. Abbiamo tutti i mezzi per essere assoluti protagonisti di questo campionato".





***Questo Spazio pubblicità è in vendita***

Nessun commento