Birra Morena - Birra Winner

Ultim'Ora

Bitonto (Ba). Servizi di prevenzione della polizia nelle campagne di Bitonto, Palombaio e Mariotto

I controlli nella campagne del barese. (foto) ndr.

di Redazione

BITONTO (BA), 9 NOV. - Da alcuni giorni, sono stati intensificati i controlli della Polizia nell’agro di Bitonto, a tutela delle coltivazioni olivicole e delle proprietà terriere. L’attività svolta dal personale del Commissariato di P.S. di Bitonto, unitamente al Reparto Prevenzione Crimine di Bari ed in stretto contatto con la Polizia Locale, le Guardie rurali, le Associazioni di categoria ed i proprietari terrieri, sta già dando i primi risultati. Il personale operante ha effettuato numerosi controlli a persone sospette che percorrono le arterie stradali addentrandosi negli agri di Bitonto, Palombaio, Mariotto e Quasano. Detta attività mira a prevenire i reati che si registrano in pregiudizio del settore agroalimentare ed in particolare in quello degli olivicoltori; di fatti, a tal proposito, lo scorso 25 ottobre, presso gli Uffici del citato Commissariato di Polizia, si è tenuta una riunione operativa al fine di coordinare i servizi da predisporre contro tale tipologia di reati e, in tale occasione, è stato effettuato un’ulteriore incontro il 7 novembre u.s., esteso anche alle associazioni di categoria, tenutosi presso la Sala Consiliare del Comune di Bitonto e nel corso del quale sono state illustrate le modalità e gli obiettivi d’intervento da conseguire nelle aree maggiormente interessate. Durante i servizi svolti dal 15 ottobre scorso sono state identificate 221 persone, controllati 107 automezzi e 37 appezzamenti, sventati ben 7 furti costringendo alla fuga i malviventi, grazie anche all’ausilio delle guardie campestri, e rinvenuti 9 automezzi rubati, riconsegnati ai legittimi proprietari. 

ANDRIA: NOTIFICATI OTTO D.A.S.P.O. 

Nei giorni scorsi personale del Commissariato di Andria ha notificato otto ordinanze del Questore di Bari di Divieto di Accesso ai Luoghi ove si svolgono Manifestazioni Sportive (DASPO), della durata ricompresa dai quattro ai due anni e sei mesi, nei confronti di cittadini andriesi appartenenti alla tifoseria organizzata locale. I provvedimenti conseguono ai fatti verificatisi l’1settembre scorso, in occasione dell’incontro di calcio Fidelis Andria - Trani, disputatosi presso lo Stadio Comunale di Andria. Nelle fasi immediatamente precedenti l’inizio dell’incontro di calcio, veniva segnalata un’aggressione ai danni di alcune autovetture di tifosi, al seguito della squadra del Trani, in transito su via Da Villa, in direzione dello stadio. In particolare, un gruppo di facinorosi usciva improvvisamente da un esercizio commerciale e colpiva le auto con calci, sputi e pugni. Inoltre, all’indirizzo delle auto in corsa venivano lanciati bicchieri e bottiglie di vetro. L’immediato intervento degli uomini del locale Commissariato di P.S. consentiva di bloccare l’aggressione in atto, scongiurando ulteriore problemi per l’ordine e la sicurezza pubblica. L’attività d’indagine e di riscontro, supportata dalla visione delle riprese video-fotografiche, consentiva di giungere all’identificazione dei responsabili, che venivano deferiti all’Autorità Giudiziaria per danneggiamento aggravato in concorso tra loro e con altre persone non identificate ed istigazione a delinquere. Infine un 24enne del luogo veniva deferito in stato di libertà per lancio di materiale pericoloso.





***Questo Spazio pubblicità è in vendita***

Nessun commento