Birra Morena - Birra Winner

Ultim'Ora

Casamassima (Ba). Deteneva 30 dosi fra cocaina ed eroina. Arrestato giovane pusher dai cc. [CRONACA DEI CC. ALL'INTERNO]

Il materiale e la droga sequestarta. (foto) ndr.

di Redazione

CASAMASSIMA(BA), 4 APR. (COMUNICATO STAMPA) - Da tempo i carabinieri della Compagnia di Gioia del Colle tenevano d’occhio i movimenti di un 21enne di Casamassima, con precedenti per spaccio di sostanze stupefacenti. Ieri è finito in manette con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari lo hanno visto fermarsi vicino ad un muretto a secco di una strada di campagna, da dove prelevava due dosi di eroina, poi recuperate dagli operanti che lo hanno bloccato. Nel muretto, che il giovane utilizzava come nascondiglio, sono state trovate ulteriori 28 dosi fra cocaina ed eroina, già confezionate e pronte per lo spaccio oltre ad un bilancino di precisione, il tutto sottoposto a sequestro. Tratto in arresto il 21enne, su disposizione della Procura della Repubblica di Bari, è stato collocato ai domiciliari. 

CANOSA DI PUGLIA (BA): ARRESTATO DA POLIZIA E CARABINIERI DOPO AVER RAPINATO UNA OREFICERIA AGGREDENDO IL TITOLARE 

Travisato e impugnando un bastone, in compagnia di un complice in corso di identificazione, ha fatto irruzione in una oreficeria di Canosa di Puglia impossessandosi di gioielli e preziosi. Ne nasceva una violenta colluttazione con il titolare dell’esercizio commerciale nel corso della quale quest’ultimo riportava un trauma cranico con una ferita lacero contusa al capo. In poco tempo convergevano sul posto i Carabinieri della locale Stazione e gli agenti del Commissariato di P.S. del luogo che sulla base delle dichiarazioni dell’esercente e di alcuni testimoni che avevano notato uno dei rapinatori fuggire a piedi con una vistosa ferita alla testa riportata durante la colluttazione, sono riusciti ad identificarlo rintracciandolo e bloccandolo qualche ora dopo il colpo all’interno della sua abitazione. Si tratta di un 20enne canosino che presentava evidenti lesioni al volto compatibili con la colluttazione avuta con il titolare della gioielleria. Tratto in arresto il giovane, che dovrà rispondere di rapina aggravata e lesioni personali, su disposizione della Procura della Repubblica di Trani, è stato associato presso la locale casa circondariale. 

CONVERSANO (BA): SORPRESI A BORDO DI UNA MOTO RUBATA SI DANNO ALLA FUGA. DENUNCIATI DAI CC. 

I Carabinieri della Compagnia di Monopoli hanno denunciato un 21enne ed un 19enne di Conversano, già noti alle Forze dell’Ordine, con l’accusa di ricettazione in concorso. Gli stessi, intercettati in quella via Nenni a bordo di un motociclo da una “gazzella” dell’Arma che gli intimava l’alt, si davano alla fuga. Ne scaturiva un pericoloso inseguimento che terminava quando il conducente della moto, dopo aver imboccato contromano via San Lorenzo, a causa della forte velocità, perdeva il controllo del mezzo che andava ad impattare contro un’auto in sosta. I due tentavano di fuggire a piedi, ma venivano tempestivamente raggiunti e bloccati dai carabinieri. I successivi accertamenti consentivano di appurare che la moto, un Piaggio Liberty 125, di proprietà di Poste Italiane, era stata rubata a Turi lo scorso 8 marzo. I giovani, che a seguito dell’impatto riportavano lesioni giudicate guaribili tra 5 e 30 giorni, sono stati denunciati in stato di libertà per ricettazione. Il 21enne invece dovrà anche rispondere di guida senza patente, inosservanza dell’obbligo di fermarsi all’alt e guida contromano. Il veicolo veniva sottoposto a sequestro, in attesa della restituzione all’avente diritto. 

GIOIA DEL COLLE (BA): ORGANIZZANO UNA SPEDIZIONE PUNITIVA NEI CONFRONTI DI TRE MAROCCHINI. 1 ARRESTO E 5 DENUNCE DEI CC. 

Per futili motivi hanno organizzato una spedizione punitiva picchiando in strada tre cittadini marocchini, un 19enne, un 18enne ed una 69enne, residenti a Gioia del Colle. Si tratta di un 25enne sorvegliato speciale del luogo, arrestato con le accuse di lesioni personali aggravate e violazione degli obblighi imposti e di un 24enne, un 43enne, un 44enne, un 23enne ed un 19enne, tutti del luogo, che sono stati denunciati in stato di libertà con l’accusa di lesioni personali aggravate. In via Ricciotto Canudo i sei, unitamente ad altri complici in corso di identificazione, hanno raggiunto e bloccato i tre stranieri aggredendoli con delle mazze in legno per poi dileguarsi velocemente. Sul posto, su segnalazione al numero di emergenza “112” effettuata da alcuni passanti che hanno assistito al pestaggio, sono intervenuti i Carabinieri che in poco tempo sono riusciti ad identificare gli aggressori. I malcapitati, soccorsi da personale sanitario del locale punto di primo soccorso hanno riportato traumi e ferite in varie parti del corpo, venendo giudicati guaribili tra i 3 e gli 8 giorni. Il 25enne, tratto in arresto, su disposizione della Procura della repubblica di Bari, è stato collocato ai domiciliari. 

Una immagine della visita. (foto cc.) ndr.
TURI (BA): LA NUOVA SEDE DEL LOCALE COMANDO STAZIONE CARABINIERI VISITATA DAL COMMISSARIO PREFETTIZIO E DAL COMANDANTE PROVINCIALE DI BARI 

Ieri mattina il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Bari, Colonello Rosario Castello, accompagnato dal Commissario Prefettizio Dott.ssa Rossana Riflesso, ha visitato la nuova sede della Caserma Carabinieri di Turi concessa all’Arma in comodato gratuito dalla locale Amministrazione Comunale. I nuovi locali sono stati appositamente ricavati al primo piano del Palazzo Municipale. L’occupazione dello stabile consentirà ora l’effettuazione dei lavori di straordinaria manutenzione, nonché l’adeguamento di tutti gli impianti alle normative vigenti, di cui necessita la vecchia Caserma, ubicata in Largo Pozzi, di proprietà del Demanio Civile, che, a causa del suo degrado strutturale, non era più ritenuta idonea. Nel corso dell’evento, cui hanno preso parte il Comandante della Stazione, Maresciallo Capo Giovanni Sacchetti ed il Comandante della Compagnia Carabinieri di Gioia Del Colle, Capitano Fabio Di Benedetto, il Colonnello Castello ha voluto ringraziare i rappresentanti dell’Amministrazione Locale e tutti coloro che hanno lavorato per la realizzazione di questi locali in segno di vicinanza all’Arma dei Carabinieri.





***Questo Spazio pubblicità è in vendita***

Nessun commento