Birra Morena - Birra Winner

Ultim'Ora

Altamura (Ba). Arrestati dai cc. due professionisti della ricettazione. Nel loro deposito auto rubate e attrezzi da giardinaggio, un fucile e munizioni [CRONACA DEI CC. ALL'INTERNO]

Il materiale sequestrato. (foto cc.) ndr.

di Redazione

ALTAMURA (BA), 17 MAR. - Tre autovetture, un autocarro, due motocicli, attrezzi da giardinaggio , telecamere a infrarossi, ricetrasmittenti e un dissuasore di frequenza, 4 centraline di auto, un fucile semiautomatico e oltre un centinaio di munizioni di vario calibro, il tutto di illecita provenienza, depositati in un capannone agricolo ad Altamura. E’ quanto sono riusciti a recuperare i Carabinieri della locale Compagnia nel corso di un blitz anti-ricettazione eseguito lo scorso 19 gennaio che ha consentito di denunciare in stato di irreperibilità i titolari del capannone. Si tratta di un 58enne e di un 22enne del luogo, padre e figlio già noti alle Forze dell’Ordine, arrestati dagli stessi carabinieri con le accuse di ricettazione e detenzione illegale di armi in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Bari su richiesta della locale Procura della Repubblica. Nel capannone i militari hanno trovato una Fiat Stilo, una Bravo, una Clio e un autocarro Iveco, una Vespa e un Kawasaki, rubati tra Bari, Modugno e Altamura, un compressore, un gruppo elettrogeno, una motozappa, un muletto, una macchina operatrice provento di furti. Nella loro disponibilità anche sofisticati meccanismi di disturbo delle onde radio degli antifurti di automezzi e delle abitazioni e anche un fucile semiautomatico pronto all’uso munito di munizioni anche a pallettoni a conferma della professionalità dei malfattori a compiere delitti contro il patrimonio. La refurtiva è stata restituita agli aventi diritto mentre i due sono stati associati presso la casa circondariale di Bari. 

POLIGNANO A MARE (BA): DETENEVA 10 GRAMMI DI HASHISH. ARRESTATO DAI CC. 

I Carabinieri della Stazione di Polignano a Mare hanno arrestato un 34enne del luogo ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Al termine di una perquisizione personale e domiciliare i militari hanno trovato complessivi 10 grammi di hashish, suddivisi in dosi, sottoposti a sequestro unitamente a materiale per il confezionamento della sostanza. Tratto in arresto l’uomo, su disposizione della Procura della Repubblica di Bari, è stato collocato ai domiciliari. 

RUVO DI PUGLIA (BA): ALLA VISTA DEI CARABINIERI SI DA ALLA FUGA FINENDO CONTRO UN ALBERO. ARRESTATO SORVEGLIATO SPECIALE 

I Carabinieri della Stazione di Ruvo di Puglia hanno arrestato un sorvegliato speciale 48enne del luogo ritenuto responsabile di violazione degli obblighi a lui imposti. Nel corso di un servizio perlustrativo i militari giunti in via Sandro Pertini hanno notato l’uomo alla guida di un Opel Corsa che alla loro vista si dava alla fuga. Ne nasceva un inseguimento durato qualche chilometro nel corso del quale il fuggitivo a causa dell’elevata velocità perdeva il controllo del mezzo andando ad impattare contro un albero. Abbandonato il mezzo, nonostante l’urto, il 48enne si dava alla fuga a piedi per le campagne circostanti venendo definitivamente bloccato dai carabinieri che lo traevano in arresto. Il 48enne, su disposizione della Procura della Repubblica di Trani, è stato associato presso la locale casa circondariale. 

BARLETTA (BT): SORRPESO CON 9 STECCHE DI HASHISH ED UN FUCILE IN CAMERA DA LETTO. ARRESTATO DAI CC. 

I Carabinieri della Stazione di Barletta hanno arrestato un 36enne del luogo, già noto alle Forze dell’Ordine, ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e di detenzione illegale di arma da sparo. L’uomo sorpreso e bloccato dopo aver ceduto una dose di droga ad un “cliente” riuscito a dileguarsi, è stato trovato in possesso di 17 grammi di hashish sottoposti a sequestro unitamente ad un fucile calibro 16 a canne giustapposte illegalmente detenuto in camera da letto. Tratto in arresto l’uomo, su disposizione della Procura della Repubblica di Trani, è stato associato presso la locale casa circondariale. 

MOLFETTA (BA): TENTA FURTO DI SMARTPHONE AL CENTRO COMMERCIALE. ARRESTATO DAI CARABINIERI 

I Carabinieri della Compagnia di Molfetta hanno arrestato un 43enne russo, già noto alle Forze dell’Ordine, con l’accusa di tentato furto aggravato. L’uomo è stato bloccato all’interno del locale centro commerciale “La Mongolfiera” dopo aver tentato di rubare uno smartphone dopo averne rimosso le placche antitaccheggio. Tratto in arresto il 43enne, su disposizione della Procura della Repubblica di Trani, è stato associato presso la locale casa circondariale.





***Questo Spazio pubblicità è in vendita***

Nessun commento