Birra Morena - Birra Winner

Ultim'Ora

Calcio. La quinta di ritorno delle pugliesi di Lega Pro

Tifo Fidelis Andria. (foto com.) ndr.

di Mario Schena 

FOGGIA, 16 FEB. -  Giornata agrodolce, la quinta del girone di ritorno, per le pugliesi di lega Pro. Vince solo la Fidelis Andria, mentre pareggiano Foggia, Lecce, Monopoli e Martina Franca. Frena il Foggia, ancora una volta allo Zaccheria ed ancora una volta dopo aver inizialmente dominato l’avversario dando spettacolo e segnando due reti. A fermare la squadra rossonera questa volta ci ha pensato il Matera “ammazzagrandi” dell’ex Pasquale Padalino. Due volte in vantaggio, la squadra di de Zerbi ha permesso ai biancazzurri lucani di pareggiare gettando al vento una vittoria ormai acquisita. Il Foggia ha così collezionato il quarto pareggio consecutivo tra le mura amiche, il quinto in casa. Il Foggia con il pari con il Matera ha perso il primo posto in classifica ad appannaggio del Benevento nuovo capolista. Sabato alle 17.30 scontro al “calor bianco” tra il Foggia ed il Lecce al “via del Mare”. I salentini sono reduci dal buon pari di Catania da dove sono tornati anche con un pizzico di rammarico per il calcio di rigore fallito da Moscardelli. Il Lecce al contrario del Foggia ha lasciato pochissimo agli avversari nelle partite interne. Ad eccezione della sconfitta alla prima giornata subita dalla Fidelis Andria, la squadra di Piero Braglia, altro ex allenatore del Foggia, ha inanellato una serie di sette vittorie nelle ultime sette gare casalinghe. Partita che si presenta come uno scontro al vertice che promette battaglia. I salentini sono a due punti dal Foggia e a tre dal primo posto ed hanno la ghiottissima occasione di scavalcare, in caso di vittoria, proprio i rossoneri. Attenti però al Foggia che spesso i punti persi in casa li ha guadagnati in trasferta dove ha vinto le ultime tre partite lontano dallo Zaccheria. Tre punti li ha presi la Fidelis Andria, ma la vittoria contro l’ultima in classifica, la Lupa Castelli, era quasi obbligata. I ventotto punti in classifica danno, per ora, una certa tranquillità. La zona salvezza dista ben otto punti. Il prossimo turno vedrà la Fidelis ospitare domenica alle 14.00 l’Akragas, avversario non facile in grado di mettere in difficoltà chiunque. L’occasione è però di quelle da non lasciarsi sfuggire per allontanare ulteriormente un avversario che dista solo tre punti e per avvicinarsi sempre più in fretta alla salvezza. Sabato alle 20.30 il Martina Franca andrà a far visita alla Juve Stabia. La squadra tarantina, penultima, sembra ormai rassegnata alla disputa dei play-out, la zona salvezza è ormai lontana e l’unica tranquillità gliela dà il fatto che la Lupa Castelli ormai fanalino di coda e rassegnata potrà far poco per schiodarsi dall’ultima piazza e dalla conseguente retrocessione diretta. Gara difficile, se non proibitiva, per il Monopoli che ospiterà, domenica alle 17.30, la capolista Benevento. La posizione in classifica è da fibrillazione. Quintultimo posto con ventiquattro punti, in piena zona play-out, anche se in condominio con Juve Stabia e Catania. Una sconfitta peggiorerebbe la situazione, ma con il Benevento non si può pretendere di fare bottino pieno ad ogni costo, anche un pari non sarebbe da buttare via. Giornata ricca di gare importanti ed interessanti la sesta di ritorno per le squadre pugliesi di lega Pro e sicuramente non mancheranno le sorprese.






Nessun commento