Birra Morena - Birra Winner

Ultim'Ora

Calcio. A Melfi vince il Foggia, tre punti pesantissimi per la classifica

Il Mister del Foggia, Roberto De Zerbi (foto) ndr.
di Mario Schena
FOGGIA, 06 FEB. - Vince il Foggia e per una notte va al comando della classifica. Diciamolo subito, è stato il Foggia più brutto, se non in assoluto, quantomeno quello in versione esterna. Ancora in panchina Iemmello e Coletti. Dal primo minuto in campo il neo acquisto Arcidiacono. Foggia insidioso all’ undicesimo con Arcidiacono che si inserisce bene in area servito da Di Chiara, ma il neo acquisto rossonero colpisce male e manda alto sulla traversa. Il foggia preme, Nonostante il Melfi tenga alto il ritmo impedendo il solito fraseggio ai rossoneri, il Foggia trova il gol con il suo capitano Cristian Agnelli grazie ad una combinazione sulla fascia sinistra tra Di Chiara, Agnelli ed Arcidiacono, che dopo aver saltato un avversario mette in mezzo all’area per Agnelli che, a pochi passi dalla porta mette in rete. Il Melfi accusa il colpo ed al ventunesimo Chiricò se ne va in contropiede entra in area, ma invece di piazzare la palla al centro dell’area si fa chiudere da un difensore in angolo. Cerca il raddoppio il Foggia, ma pochi minuti dopo l’occasione di Chiricò è bravo il portiere lucano Santurro a chiudere su Arcidiacono che ignora due suoi compagni liberi all’altezza del dischetto del rigore. Alla mezz’ora espulso il tecnico del Melfi, Ugolotti per proteste. Il Portiere gialloverde è costretto allo straordinario salvando alla disperata in uscita su Arcidiacono. Gioca bene il Melfi, ma è sterile in fase conclusiva. Herrera spinge sulla fascia, ma i suoi traversoni non trovano compagni, ma il portiere del Foggia, bravo alle uscite basse. Secondo tempo con il Foggia chiuso nella sua metà campo incapace di impostare. Il Melfi prende coraggio e possesso della zona nevralgica del campo mettendo alle corde la squadra di de Zerbi. I padroni di casa vanno vicinissimi al pareggio con Soumarè che approfittando di un errore della difesa rossonera serve Longo che fa partire un diagonale che Narciso para. Ancora Longo al cinquantottesimo fa partire un gran tiro che sfiora la traversa della porta del Foggia. Ancora Melfi pericoloso con una punizione di Troiano che trova Maimone sul secondo palo che colpisce di testa in maniera imprecisa. Il Foggia non ha riferimenti in attacco e De Zerbi inserisce Iemmello. Il Melfi attacca, ma non capitalizza e nonostante i tre minuti di recupero non riesce a trovare il gol che gli avrebbe dato un pari tutto sommato meritato. Vince il Foggia che ottiene il massimo pur non giocando una grande gara, ma per la legge della compensazione prende dei punti persi in altre gare quando avrebbe meritato la vittoria.






Nessun commento