Ultim'Ora

Andria(Bat) Sequestrati beni mobili e immobili per un valore di mezzo milione di euro

Sequestro di benei ad Andria. (foto cc.) ndr.
Esecuzione a carico di un 32enne pregiudicato del luogo

di Nicola Losapio

ANDRIA (BT), 24 MAR. - In mattinata ad Andria misura ablativa per Scarcelli Francesco un pregiudicato del luogo al quale è stata notificata una misura di prevenzione patrimoniale con il sequestro di tutti i suoi beni. E’ stato il Comando Provinciale dei carabinieri di Bari ad attivare l’esecuzione del sequestro anticipato dei beni ex d.lgs. 159/2011” emessa dal Tribunale del capoluogo pugliese, su richiesta della competente Direzione Distrettuale Antimafia. I capi d’accusa dell’imputato sono: associazione per delinquere finalizzata al sequestro di persone, rapina ai danni di autotrasportatori, riciclaggio, traffico di sostanze stupefacenti, detenzione illegale di armi e munizioni, con l’aggravante del metodo mafioso. Il provvedimento scaturisce da un’articolata indagine patrimoniale, avviata nel novembre del 2017 dalla Compagnia di Andria, che ha dimostrato come il destinatario abbia reinvestito i proventi illeciti conseguiti, attraverso condotte criminali compiute sin dal 2004 ad oggi. L’imputato nel tempo ha acquisito proprietà di beni immobili e mobili e disponibilità economiche di fatto a lui, riconducibili sebbene intestati ai suoi prossimi congiunti. La confisca comprende una residenza di pregio con un notevole appezzamento di terreno rurale, vari conti correnti bancari, numerose disponibilità finanziarie e un’autovettura, per un valore complessivo di quasi mezzo milione di euro.



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento