Ultim'Ora

Calcio. Foggia Calcio Conferenza Stampa del Commissario Giudiziale

Nicola Giannetti e Francesco Ardito (foto calciofoggia.it) ndr

di Mario Schena

FOGGIA, 22 MAR. - Conferenza Stampa del Commissario Giudiziale dottor Nicola Giannetti e del suo collaboratore avvocato Francesco Ardito per riferire sul futuro amministrativo del Foggia Calcio sintetizzate sul sito “CalcioFoggia.it” dal collega Armando Borrelli. Giannetti: “Sono un commercialista di Bari mentre l’avvocato Ardito è il mio collaboratore. Sono stato nominato commissario giudiziale nell’ambito del procedimento aperto dal Tribunale di Milano. Ho un compito strettamente collegato e connesso con l’attività che svolgo. 
Sono divenuto legale rappresentante della società ad attività limitata. Il consiglio di amministrazione precedente è caduto per decisione del Tribunale di Milano. Per questi 6 mesi di commissariamento fungerò da legale rappresentante e ricoprirò solamente questa figura, sono un commercialista che seguirà gli aspetti della società, sotto il punto di vista amministrativo e con la riorganizzazione da alcune problematiche riscontrate dal Tribunale di Milano. L’avv. Ardito è un esperto della legge 231, la problematica sta riguardando tanti tipi di attività, di tutte le tipologie. Quello che voglio dire è che tutto ciò che ora è in corso, proseguirà normalmente, regolarmente e senza alcuno scossone, sia per quanto riguarda l’aspetto economico sia che per tutte le figure dello staff presenti nella società e non cambia assolutamente nulla. 
Riorganizzeremo alcune posizione interne all’amministrazione della società ed esclusivamente questo. Ho letto sentito e visto di fallimenti e confische, ma questo non c’entra nulla. Ho parlato con mister Stroppa, Nember e la squadra ed ho definito i compiti nella società, e tutti sono tranquillissimi. Si tratta di un momento importante per la società perchè verranno migliorati determinati aspetti organizzativi interni che in questo momento forse erano stati valutati in maniera non perfetta. Chiedo il vostro aiuto in questi mesi per far capire alla città di Foggia, a cui tengo parecchio, ed ai tifosi, che non c’è nulla di cui preoccuparsi. La squadra sta andando bene e credo possa andare ancora meglio. Mi hanno detto che mancano circa 10 punti alla salvezza e seguirò la squadra. Il direttore sportivo parlerà per tutto quello che riguarda della parte sportiva e credo che la squadra non debba essere stimolata perchè li ho visti molto tranquilli. 
Questo provvedimento come avete visto e sentito riguarda esclusivamente il consiglio di amministrazione e la proprietà della squadra rimarrà la stessa. Mi sono presentato anche al sindaco e gli ho detto di stare tranquillo e di non avere timore. I fallimenti non c’entrano nulla. È come se la proprietà domani si svegliasse e decidesse di cambiare amministratore. I giornalisti avranno come riferimento Lino Zingarelli e tutto transiterà dal responsabile alla comunicazione e l’addetto stampa Arianna Amodeo. Per qualsiasi cosa riguarda l’ambito sportivo, sarà Luca Nember che risponderà assieme a mister Stroppa del mio incarico su queste domande. Con la FIGC andremo a parlare io o l’avvocato Ardito. Il nostro mandato potrebbe terminare prima nel momento in cui la riorganizzazione amministrativa della società avvenga prima. Sono in contatto con il magistrato e mentre andiamo avanti io e l’avvocato Ardito faremo le nostre relazioni, quando ci sarà detto che avremo finito il nostro lavoro, andremo via. 
Il termine di sei mesi è un termine che la legge prevede da un minimo di tre mesi ad un massimo di due anni. Il magistrato ha deciso per sei mesi perchè ritiene che la situazione si possa risolvere in questo tempo. Non abbiamo ancora incontrato la proprietà, sicuramente lo faremo. Sulle questioni di calciomercato e gestione sportiva al momento non so e non posso rispondere perchè dobbiamo parlarne anche con il magistrato. Ne abbiamo discusso in questo giorno e mezzo di questa situazione e chiariremo quanto prima la situazione, aiutati anche dal direttore sportivo Nember, al quale abbiamo chiesto di farci una relazione su questa situazione. Fa parte dell’attività della squadra di calcio e seguiremo il tutto in maniera molto molto attenta. Incontreremo il Sig. Balata, presidente della Serie B, per capire come comportarci anche nei confronti della Lega. Ci presenteremo e vi aggiorneremo anche su questo argomento. L’attività proseguirà normalmente e la squadra si iscriverà senza problemi anche al prossimo campionato. Ardito: “La peculiarità della società di calcio ed una cosa di cui ci rendiamo conto è che ovvio che sia abbastanza particolare. Tutti i problemi sono perfettamente superabili. Prendiamo l’aspetto positivo e cercheremo di fare scuola. 
Senza entrare nel merito di quelle che sono le questioni penali che riguardano le persone fisiche, vi dico che il Foggia non è interessato di nessun sequestro di profitto ed al momento non abbiamo sintomi che questa cosa possa cambiare. Vogliamo vedere la riorganizzazione e creare un modello organizzativo che separi la persona fisica da quella giuridica. Abbiamo discusso con Nember ed individuato delle soluzioni coerenti, ma dobbiamo discuterne con il magistrato. Noi non vogliamo rallentare la società, ma sono passate solo poche ore, ma dopo una settimana sapremo dare più risposte. La soluzione verrà trovata e definita quanto prima. Ci sappiamo assumere le responsabilità e nè il Sig. Giannetti nè io tremeremo se ci sarà da mettere una firma, e la metteremo.


lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento