Ultim'Ora

Calcio. Foggia Calcio chiesta la scarcerazione per Sannella

Fedele Sennella. (foto web.) ndr.
di Mario Schena

FOGGIA, 22 MAR. - Il Tribunale del Riesame di Bari deciderà nei prossimi giorni sulla richiesta di revoca della misura cautelare nei confronti dell'ex patron del Foggia Calcio, Fedele Sannella, arrestato nei mesi scorsi su disposizione della magistratura milanese e di nuovo, con il trasferimento degli atti per competenza, in carcere da alcune settimane su decisione del Tribunale di Foggia. Stando all'ipotesi accusatoria Sannella, amministratore della Esseci srl che controllava il club calcistico (ora commissariato), avrebbe ricevuto e riciclato personalmente circa 380mila euro in contanti, reimpiegandoli nel Foggia Calcio Srl sia attraverso la corresponsione di somme in nero a atleti, allenatori e procuratori, sia mediante pagamenti funzionali alla gestione della società, per esempio ad alcuni fornitori, cercando di ostacolare l'identificazione della provenienza illecita del denaro. A ciò si aggiungerebbe un altro milione e 700mila euro riciclato, in quanto frutto di evasioni fiscali, appropriazioni indebite e bancarotte commesse in precedenza nel mondo delle cooperative, da Massimo Ruggiero Curci commercialista ed ex vicepresidente onorario della squadra pugliese ai domiciliari dallo scorso dicembre. I difensori di Sannella, gli avvocati Michele Laforgia e Gianluca Bocchino, hanno chiesto ai giudici la scarcerazione contestando sia i gravi indizi di colpevolezza, sia le esigenze cautelari.



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento