Ultim'Ora

Bari. Arrestato cittadino somalo per tentato omicidio [CRONACA DELLA P.S. ALL'INTERNO]

Un arresto della Polizia a Bari. (foto web) ndr.

di Redazione

BARI, 29 MAG. (Comunicato St.) - Agenti della Polizia Ferroviaria di Bari Centrale, durante la notte del 25 u.s. intervenivano a seguito di un tentato omicidio di un giovane somalo che, nei pressi della Stazione, era stato aggredito con una lametta da barba e rapinato di una collanina da parte di un suo connazionale. L’immediata attività investigativa consentiva in breve tempo alla pattuglia della Polizia Ferroviaria, con la collaborazione di un equipaggio delle Volanti della Questura di Bari, di intercettare l’aggressore non lontano dalla Stazione, prima che potesse dileguarsi. Nel corso della perquisizione personale veniva rinvenuta la lametta insanguinata, pertanto l’aggressore, A. O. cittadino somalo di anni 24, veniva sottoposto a fermo di indiziato di delitto per i reati di tentato omicidio, rapina e lesioni personali, e ristretto presso la locale Casa Circondariale. 

- La Polizia di Stato ad Andria ha arrestato un 58enne ed un 48enne, entrambi con precedenti di polizia, per il reato di possesso e spendita di moneta falsa. In due, avendo nei giorni scorsi speso banconote false presso un distributore di carburanti con annesso bar, sono stati prima identificati e poi rintracciati dai poliziotti della Volante, grazie alla visione delle immagini dell’impianto di videosorveglianza. La volante li ha bloccati in una via cittadina, a bordo di un’autovettura, all’interno della quale ha trovato delle banconote false con lo stesso numero seriale di quelle spese nel distributore di benzina. L’attività, estesa all’abitazione del 48enne, ha dato la possibilità agli agenti di accorgersi che lo stesso, durante la perquisizione, consegnava alla moglie un pacchettino, sperando che la stessa riuscisse a nasconderlo; all’interno di esso sono state rinvenute alcune banconote di taglio diverso, di cui tre da cinquanta euro, con lo stesso numero di serie di quelle spese presso il distributore di carburante. I due sono stati arrestati e condotti presso le rispettive abitazioni a disposizione dell’A.G. procedente.



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento