Ultim'Ora

Concerti. ORNELLA VANONI torna al Petruzzelli, applaudita dal pubblico barese

Ornella Vanoni in concerto al Petruzzelli. (foto M.C.) ndr.

di Maria Caravella

BARI, 24 MAG. - ORNELLA VANONI è tornata al Petruzzelli per incontrare il pubblico di Bari, sempre accogliente e caloroso. Sul palcoscenico :"La mia storia" un tour che la Vanoni, dopo il debutto a fine ottobre sul palcoscenico del Piccolo Teatro di Milano e dopo la sua partecipazione a Sanremo 2018, continua a portare in giro con successo in tutta la penisola. Ornella Vanoni, una delle signore della canzone italiana, propone un racconto della sua fortunata carriera attraverso la musica delle sue canzoni. Un percorso artistico, iniziato al Piccolo di Milano negli anni ’60, dove nascono i brani storici della mala, di Brecht ed i successi che l’hanno fatta amare dal grande pubblico italiano. La Vanoni fin da ragazza infatti si iscrive alla scuola del Piccolo Teatro e incontra Giorgio Strelher che diventa, oltre che il maestro, il suo compagno. Debutta nel 1957 ne “I Giacobini” di Federico Zardi. 
Strahler decide di inventare per lei un genere totalmente nuovo che prenderà il titolo di “canzoni della mala”, in buona parte scritte da lui con la collaborazione di Fiorenzo Carpi, Gino Negri e Dario Fo e altri. Con questo repertorio Ornella arriva al Festival dei Due Mondi di Spoleto nel 1959. Altra tappa importante nella vita di Ornella Vanoni è l’incontro nel 1960 con Gino Paoli che la avvicina alla canzone d’autore coinvolgendola in un rapporto di collaborazione autore-interprete di brani memorabili. La Vanoni attrice invece, vince il premio S. Genesio nel 1961 per “L’idiota” di Achard e “La fidanzata del bersagliere” di Anton. L’anno successivo verrà chiamata da Garinei Giovannini per portare “Rugantino” anche a New York. Ornella Vanoni accompagnata sul palcoscenico del politeama barese al pianoforte, da ROBERTO CIPELLI, alla chitarra da BEBO FERRA, al contrabbasso da LORIS LEO LARI e al violoncello da PIERO SALVATORI, ha regalato al pubblico del Petruzzelli una splendida serata, all’insegna della grande canzone italiana, ricompensata dall’applauso e dall’affetto dei presenti.



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento