Ultim'Ora

Gioia del Colle (Ba). Arrestato dai Carabinieri un pregiudicato tarantino con 47 kg. di hashish nel cofano [CRONACA DEI CC. ALL'INTERNO]

La sroga sequestrata. (foto cc.) ndr.

di Redazione

GIOIA DEL COLLE (BA), 2 MAG. (Comunicato St.) - In questi ultimi giorni, a ridosso delle festività del 25 aprile e del 1° maggio, i Carabinieri del Comando Provinciale di Bari hanno intensificato i controlli su tutte le provincie Bari e Bat, con particolare riferimento alla predisposizione di servizi perlustrativi lungo le principali arterie stradali, al fine di prevenire e reprimere reati in genere. E’ proprio in tale contesto che i Carabinieri a Gioia del Colle hanno arrestato G.C. 51enne, pregiudicato, di Taranto, per detenzione di 47 kg. di hashish. Il predetto, alla guida di un’utilitaria, nella tarda mattinata di ieri, ha avuto un atteggiamento che ha insospettito un’autoradio di militari che, in servizio perlustrativo, transitava lungo la S.P. che da Gioia del Colle conduce a Taranto. I militari, infatti, nell’incrociare l’autovettura si rendevano conto che il conducente, nel vederli, cercava di lasciare la strada statale per immettersi in una delle arterie secondarie. Da qui l’intuizione, da parte dell’equipaggio dell’autovettura militare, di procedere senza indugio, ad un preliminare controllo. Alla richiesta dei documenti d’identità, l’agitazione dell’uomo aumentava come se stesse nascondendo qualcosa, pertanto i militari decidevano di procedere ad una perquisizione personale e veicolare la quale, questa volta, sorprendeva gli stessi operanti quando da due sacchi di plastica presenti nel cofano dell’utilitaria saltavano fuori ben 47 kg. di hashish. Per C.G. sono così scattate le manette e su disposizione della competente A.G. veniva tradotto presso la Casa Circondariale di Bari. La droga rinvenuta, sottoposta s sequestro, verrà analizzata dal L.A.S.S. (Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti) del Comando Provinciale Carabinieri di Bari, al fine di stabilirne il principio qualitativo e quantitativo. Il valore al dettaglio della droga immessa sul mercato è stato stimato in circa 500.000 euro. Indagini in corso per risalire alla provenienza della sostanza stupefacente sequestrata e degli altri eventuali responsabili dell’illecito traffico. 

Controlli dei cc. ad Andria. (foto cc.) ndr.
ANDRIA (BT). SICUREZZA ALLA “FIERA DI APRILE”: 4 ARRESTI E DEI CARABINIERI E SEGNALATI 15 ASSUNTORI DI SOSTANZE STUPEFACENTI
  
Continuano incessanti i servizi di prevenzione e repressione dei reati che la Compagnia dei Carabinieri di Andria ha intensificato in occasione della FIERA DI APRILE, evento annuale che ricade negli ultimi giorni di aprile. In particolare, sono stati organizzati ed eseguiti posti di controllo nei pressi dei principali luoghi di aggregazione e sulle principali arterie stradali del comune federiciano, utilizzando anche gli apparati etilometri in dotazione. Complessivamente 20 sono stati gli uomini dell’Arma che hanno potenziato i consueti servizi perlustrativi. 80 le persone identificate, 70 le autovetture controllate; 10 le contravvenzioni per violazioni al codice della strada. Intensificata anche l’attenzione su persone pregiudicate, in particolare su quelle sottoposte al regime degli arresti domiciliari ed alla sorveglianza speciale di Pubblica Sicurezza. I controlli nel centro storico andriese hanno consentito ai militari di trarre in arresto, su ordine del Tribunale di Trani, tre pluripregiudicati del luogo: D.G.C., di 61 anni, riconosciuto colpevole del reato di truffa in concorso e, per tale motivo, dovrà espiare la pena di 2 mesi di reclusione; D.Z.M., 53enne, dichiarato colpevole del reato di ricettazione, per cui dovrà scontare la pena di 4 mesi reclusione; infine D.B.S., 52enne, dichiarato colpevole di guida in stato di ebbrezza e condannato alla pena di 4 mesi di reclusione. Su ordine della Corte d’Appello di Bari, invece, è stato arrestato e tradotto presso la Casa Circondariale di Trani F.D., 36enne andriese, il quale dove dovrà espiare la pena di quasi due anni di reclusione per rapina e sequestro di persona. Sul fronte del contrasto agli stupefacenti, le gazzelle dell’Aliquota Radiomobile hanno individuato e deferito in stato di libertà due pregiudicati, un 39enne ed un 33enne di Andria, trovati in possesso, a seguito di perquisizioni veicolari, di un modico quantitativo di hashish e di marijuana. 15 le persone, appartenenti alla fascia di età compresa tra i 17 ed i 30 anni, sorprese nell’atto di consumare o detenere modici quantitativi di sostanze stupefacenti, tutte segnalate alla Prefettura di Barletta-Andria-Trani quali assuntori di sostanze stupefacenti. Complessivamente sono stati sequestrati 10 grammi di marijuana, 20 grammi di hashish, nonché modici quantitativi di eroina.



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento