Ultim'Ora

Locorotondo (Ba). Sorpreso con 60 grammi di cocaina. I Carabinieri arrestano un 33enne martinese [CRONACA DEI CC. ALL'INTERNO]

33enne arrestao dai cc. a Locorotondo. (foto cc.) ndr.

di Redazione

LOCOROTONDO (BA), 18 MAG. (Comunicato St.)  - I Carabinieri dell’Aliquota Operativa del N.O.R. della Compagnia di Martina Franca (Ta) hanno arrestato, per detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente, un 33enne, martinese. I militari, durante un servizio finalizzato alla prevenzione repressione di reati ed in particolare di quelli contro il patrimonio, mentre pattugliavano le contrade poste a confine tra l’agro di Martina Franca e quello di Locorotondo (Ba), procedevano al controllo di un’autovettura a bordo della quale viaggiava il 33enne. L’uomo, alla vista dei militari, tentava invano di disfarsi di un involucro lanciandolo dal finestrino della vettura; dopo averlo fermato i Carabinieri provvedevano prontamente a recuperarlo accertando che l’involucro conteneva sostanza stupefacente del tipo cocaina per un peso di circa 60 grammi. L’uomo, condotto in caserma, al termine delle formalità di rito, veniva arrestato per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio e, su disposizione dell’A.G., sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione. 

MOLFETTA (BA): I CARABINIERI ARRESTANO UN LADRO, DOPO UNA “SPACCATA” AD UN’AREA DI SERVIZIO

Nella nottata di ieri i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Molfetta hanno tratto in arresto in flagranza di reato il 32enne pregiudicato S.S., originario di quello stesso centro, ritenuto responsabile dei delitti di furto aggravato in concorso e ricettazione. Era da poco passata la mezzanotte quando l’uomo, insieme a tre complici rimasti sconosciuti, tutti con il volto travisato da passamontagna, ricorrendo all’utilizzo di una fiat punto, risultata poi rubata, sfondavano la saracinesca d’ingresso del bar ubicato presso l’area di servizio Esso di quella Via Bisceglie. Una volta all’interno del locale, i malfattori asportavano una macchina cambia monete, nonché tabacchi di varie marche. La repentina richiesta d’intervento alla centrale 112, pervenuta da cittadini, determinava l’avvio di serrate ricerche dei malviventi in fuga, da parte di pattuglie del Nucleo Radiomobile. Proprio un’autoradio, percorrendo l’area rurale di Molfetta, nella località San Pancrazio, individuava i quattro fuggiaschi, intenti a cambiarsi d’abito ed a cercare di estrarre il denaro dalla suddetta macchina cambia monete. Alla vista dei militari tuttavia, i quattro si davano a precipitosa fuga, a piedi, nelle campagne circostanti. Tale tentativo si rivelava, però, vano per il 32enne S.S. il quale veniva bloccato e tratto in arresto. Sul posto i Carabinieri rinvenivano e sequestravano i passamontagna, gli indumenti, gli arnesi da scasso nonché la fiat punto utilizzati dai ladri. Come detto, il veicolo è risultato essere stato rubato, proprio a Molfetta, il giorno precedente. Per S.S. si sono aperte le porte della Casa Circondariale di Trani, mentre proseguono gli accertamenti investigativi finalizzati a identificare i complici del ladro arrestato.



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento