Ultim'Ora

Terlizzi (Ba). Arrestato dai Carabinieri su o.c.c. per ricettazione e riciclaggio un meccanico 28enne sorpreso con 10 motocicli rubati [CRONACA DEI CC. ALL'INTERNO]

I motocicli sequestrati. (foto cc.) ndr.

di Redazione

TERLIZZI (BA), 14 MAG. (Comunicato St.) - Nei giorni scorsi i Carabinieri della locale Tenenza hanno dato esecuzione ad un provvedimento di custodia cautelare in regime di arresti domiciliari, emesso dal GIP del Tribunale di Trani (BT), su richiesta della locale Procure della Repubblica, a carico di un meccanico terlizzese, 28emme, per ricettazione e riciclaggio. Il provvedimento cautelare è stato emesso a seguito di mirate indagini, avviate dai militari della Tenenza di Terlizzi, nel gennaio scorso, dopo aver scoperto, in un garage della periferia cittadina, un deposito clandestino di 10 motoveicoli risultati rubati in tutta la provincia. Le indagini partirono dalle ricerche seguite all’ennesimo furto di una moto avvenuta in zona. Le tracce del furto, condussero i militari a concentrare le loro attenzioni su alcuni garage siti nei pressi del cimitero di Terlizzi. L’analisi delle immagini di un sistema di video sorveglianza fece il resto: difatti era stato videoripreso un individuo parcheggiare una moto rubata all’interno di uno dei numerosi box. Individuato il meccanico terlizzese di 28 anni, proprietario del box, i militari all’apertura della saracinesca si trovarono di fronte ad un vero bazar di mezzi a due ruote, di diverse marche, di media e grossa cilindrata, alcuni senza targa, altri con il telaio punzonato, tutti risultati rubati. Dieci moto asportate fraudolentemente in diverse località della provincia e custodite all’interno del locale, in attesa di essere vendute sul mercato nero o utilizzate nel circuito illegale dei pezzi di ricambio. Tutti i mezzi, dopo gli accertamenti tecnici del caso, sono stati restituiti ai legittimi proprietari mentre il 28enne, deferito inizialmente in stato di libertà, si trova tuttora ristretto in regime di arresti domiciliari. 

Un arresto dei cc. a Triggiano per droga. (foto cc.) ndr.
VALENZANO (BA). ARRESTATO DAI CARABINIERI DELLA COMPAGNIA DI TRIGGIANO, DURANTE UN CONTROLLO STRADALE, UN 33ENNE DI GINOSA CON 100 GRAMMI DI COCAINA

I Carabinieri della Compagnia di Triggiano (BA), nell’ambito di controlli specifici per la prevenzione e il contrasto al traffico di sostanze stupefacenti, hanno arrestato, nella scorsa serata ad Adelfia (BA), P.G trentatreenne, originario di Ginosa (TA), il quale a bordo della propria autovettura trasportava oltre 100 gr. di cocaina. L’uomo, già gravato da specifici precedenti, si stava allontanando in auto dal centro di Valenzano quando è stato fermato ad un posto di controllo dai militari del Nucleo Operativo Radiomobile di Triggiano, i quali, resisi conto dell’eccessiva preoccupazione del predetto, hanno eseguito una perquisizione personale e veicolare che ha consentito il rinvenivano della suddetta sostanza stupefacente. L’arrestato, su disposizione della competente A.G., è stato ristretto presso la Casa Circondariale di Bari. 

Posti di controllo dei cc. ad Andria. (foto cc.) ndr.
ANDRIA (BT). CENTRO STORICO AL SETACCIO. ARRESTATO UN SORVEGLIATO SPECIALE PER VIOLAZIONE ALLE PRESCRIZIONI E 8 PERSONE SEGNALATE PER USO DI SOSTANZE STUPEFACENTI

 Ulteriori servizi di prevenzione e repressione dei reati sono stati messi in atto dalla Compagnia dei Carabinieri di Andria la scorsa serata. Questa volta lo scenario operativo è stato il centro storico della città federiciana, luogo di ritrovo di giovani e giovanissimi e fulcro della movida andriese. In particolare, sono stati organizzati ed eseguiti posti di controllo nei pressi dei principali luoghi di aggregazione e sulle principali piazze comunali. Nel corso del servizio, integrato con l’aggiunta di 20 militari, sono state identificate 40 persone, tra le quali 16 sottoposte ai domiciliari; controllare 21 autovetture ed elevate 7 contravvenzioni al Codice della Stradai. A finire nella rete dei Carabinieri è stato un sorvegliato speciale di Pubblica Sicurezza, con obbligo di dimora, C.A.V., 33enne di Andria. Il pregiudicato è stato notato da una gazzella mentre, in orario notturno, “passeggiava” in bicicletta nei pressi della Villa Comunale, in violazione alle prescrizioni che gli obbligavano la permanenza in casa. Per il 33enne sono così scattate le manette e su disposizione della competente A.G. è stato sottoposto agli arresti domiciliari. 10 le persone sorprese a consumare o detenere modici quantitativi di sostanze stupefacenti, tutte segnalate alla Prefettura di Barletta-Andria-Trani. A loro carico, complessivamente, sono stati sequestrati 20 grammi di droga tra marijuana, cocaina ed hashish.



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento