Ultim'Ora

Barletta (Bat). Individuato e arrestato l’autore dell’omicidio [VIDEO]

Arrestato omicida a Barletta. (foto P.S.) ndr.
Identificato grazie alla videosorveglianza

di Nicola Losapio

BARLETTA (BT), 19 GIU. - Alle 04:50 di ieri nei pressi del vecchio ospedale di Barletta un cittadino rumeno, Costel Ciocanaru, 41enne, è stato aggredito da un suo connazionale, Costantin Manolache, 38enne. Durante la concitata discussione, il 38enne ha colpito a morte il suo avversario al collo con un paio di forbici. Cioconaru gravemente ferito è stato soccorso ma purtroppo non ce l’ha fatta. Le immediate indagini effettuate dagli uomini del Commissariato di Barletta e dalla Squadra Mobile di Bari attraverso informazioni ricavate da alcuni testimoni e l’ausilio delle videoriprese di telecamere a circuito chiuso presenti sul luogo dell’omicidio, hanno reso possibile l’individuazione dell’omicida. L’origine del diverbio era nata nel pomeriggio del giorno precedente davanti ad un circolo ricreativo dove i due avevano già avuto una violenta lite per futili motivi. Gli inquirenti dopo la suddetta identificazione hanno immediatamente predisposto una ricerca per la cattura del fuggitivo. Le ipotesi sono subito state rivolte alla vicina stazione ferroviaria e ad una possibile fuga con un treno regionale, rivolgendo particolare attenzione al convoglio delle 07:20, in direzione Foggia. Sono stati allertati gli uomini della Polizia Ferroviaria che all’arrivo a Foggia del suddetto convoglio, hanno bloccato a bordo e controllato tutti i passeggeri, tra i quali è stato individuato anche il ricercato con uno zaino contenente; l’arma del delitto, una maglietta e delle scarpe macchiate di sangue. Il 38enne rumeno responsabile dell’omicidio, è stato interrogato dal P.M. negli uffici del Commissariato di Barletta che dopo aver ammesso le sue colpe è stato sottoposto alla procedura di rito ed associato presso la Casa Circondariale di Trani.





lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento