Ultim'Ora

Bari. Rapina in farmacia: arrestato dalla Polizia pregiudicato barese di 26 anni [CRONACA DELLA P.S. ALL'INTERNO]

Un arresto della Polizia a Bari per rapina. (foto P.S.) ndr.

di Redazione

BARI, 14 LUG. (Comunicato St.) - E’ Sergio Michele l’uomo arrestato in un intervento congiunto effettuato dai poliziotti della Squadra Mobile e della Squadra Volante, nell’ambito degli intensificati servizi di controllo del territorio relativi all’operazione “estate sicura”. Erano le 20.30 di ieri sera quando, presso la Sala Operativa della Questura, è giunta la segnalazione di una rapina in corso presso una farmacia di viale Salandra; tre pattuglie sono state immediatamente inviate sul posto e, dopo aver ascoltato alcuni testimoni ed aver visionato le immagini del circuito di videosorveglianza, si sono poste alla ricerca dell’uomo che, con felpa bianca, cappellino scuro ed armato di un coltello di grosse dimensioni, dopo aver minacciato il farmacista, si era impossessato dell’incasso. Rifugiatosi all’interno di un residence poco distante, grazie ad una rapida ed accurata perlustrazione, è stato rintracciato all’interno di una stanza che occupava regolarmente. A seguito di perquisizione, avvolti in una busta celata sul fondo di un borsone pieno di vestiti, sono stati rinvenuti gli indumenti indossati durante la rapina, l’arma - un coltello da cucina lungo 30 cm. - e 315 euro. Il 28enne si trova ora ristretto presso il carcere di Bari. 

QUARTIERE LIBERTA’, DENUNCIATO 42ENNE BARESE PREGIUDICATO: SI AGGIRAVA PER LA CITTA’ ARMATO DI COLTELLO 

Ieri pomeriggio al quartiere Libertà, nell’ambito degli intensificati servizi di controllo del territorio relativi all’operazione “estate sicura”, i poliziotti del Reparto Prevenzione Crimine Puglia Centrale sono intervenuti in Piazza Garibaldi, ove era stata segnalata la presenza di un uomo che si aggirava per la piazza armato di coltello. Prontamente individuato, è stato bloccato all’altezza della vicina via Crispi e denunciato in stato di libertà; il coltello è stato sequestrato. Un 22enne è stato invece denunciato dai poliziotti della Squadra Volante per il reato di evasione dal regime degli arresti domiciliari con controllo elettronico e danneggiamento aggravato. A seguito di allarme pervenuto su dispositivo controllo braccialetti elettronici, i poliziotti si sono recati presso l’abitazione del giovane riscontrandone l’assenza. Rintracciato poco dopo, l’uomo ha fatto rientro presso la propria abitazione ed è stato denunciato. Sempre nel pomeriggio della giornata di ieri, i poliziotti della Squadra Volante hanno denunciato in stato di irreperibilità, per evasione, un 40enne risultato assente a più controlli domiciliari; in via Umberto Zanotti, invece, è stata rinvenuta un’auto rubata, prontamente riconsegnata al legittimo proprietario.



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento