Ultim'Ora

Bari . Andava in giro con una pistola carica col colpo in canna

La pistola sequestrata. (foto cc.) ndr.
Sperona l’auto dei carabinieri ma viene arrestato

di Nicola Losapio

BARI, 14 LUG. - Ieri sera durante un giro di perlustrazione dei Carabinieri del nucleo Radiomobile di Bari, la pattuglia in servizio ha incrociato nel quartiere di Japigia un pregiudicato del luogo, C.F. 44enne, che avevano sott’occhio da un po’ di tempo e che in realtà lo stavano tenendo sotto controllo. I militari vedendo l’uomo a bordo di un ciclomotore con incedere sospettoso, hanno deciso di bloccarlo per effettuare un controllo, uno dei due militari gli intima l’alt con la paletta di segnalazione, ma l’uomo alla vista delle forze dell’ordine si è dileguato, per non essere acciuffato. Dopo un rocambolesco inseguimento il fuggitivo imbocca una stradina pedonale di Via Eraclide ma all’uscita si ritrova improvvisamente la strada sbarrata dall’auto dei carabinieri utilizzata proprio per impedirgli la via di fuga. Il 44enne non avendo via di scampo, decide volutamente di speronare l’auto dei militari a tutta velocità, rischiando inutilmente la sua incolumità, l’impatto fortunatamente, non gli ha provocato gravi ferite, ma una vistosa ammaccatura all’auto di servizio. Il pregiudicato è stato quindi bloccato, identificato e sottoposto ad una perquisizione personale che ha dato modo di rinvenire una pistola semiautomatica Beretta calibro 6,35 già carica con 4 cartucce e un colpo in canna pronto per essere esploso. Da una rapida interrogazione dei data base è emerso che l’arma era stata rubata nel 2014 nella città di Torino e che la stessa sarà quindi oggetto di indagini per accertare un eventuale utilizzo per altri episodi criminali. Per tali motivi l’uomo è stato accompagnato in caserma e al termine delle formalità burocratiche, è stato associato alla Casa Circondariale di Bari con l’accusa di porto illegale di arma da fuoco, ricettazione e danneggiamento di mezzo militare.



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento