Ultim'Ora

Lavoro, si fa sempre più critico il posto di lavoro per i dipendenti della Conad di Macchia-MSA (FG)

La CONAD di Macchia MSA (foto MeetUp Monte in MoVimento) ndr.
di Redazione

ZONA MACCHIA - MSA (FG), 01 AGO (Com. St.) - Tempi duri per chi da anni aveva un posto di lavoro che, bene o male, riusciva a dar serenità a al dipendente e alla sua famiglia. Per 36 lavoratori della CONAD di Macchia, di Monte Sant'Angelo in prov. di Foggia, il futuro non sarà roseo. Per loro si prevede la cassa integrazione. Un'emergenza che non è passata sotto traccia a chi con la politica cerca di risolvere problemi legati alla propria comunità. Di seguito pubblichiamo due comunicati, uno del MeetUp Monte in MoVimento, l'altro di Forza Italia, ambedue di Monte Sant'Angelo.

CONAD ADRIATICO, IL M5S INCONTRA I LAVORATORI
"I primi giorni di Luglio siamo venuti a conoscenza della grave situazione che interesserà 36 lavoratori del Conad di Macchia. Il 30 settembre scade l’ultimo periodo del contratto di solidarietà difensivo e i lavoratori rischiano di essere licenziati. Il meetup Monte in Movimento preoccupato della situazione in cui molti lavoratori si troveranno, si sono subito attivati informando i parlamentari del Movimento 5 Stelle della nostra provincia. Infatti oggi 28 luglio nella sede di Monte Sant’Angelo si è tenuto un primo incontro tra alcuni lavoratori e le portavoce alla camera dei deputati Marialuisa Faro e Carla Giuliano. L’incontro è stato utile a entrambe le parti per stabilire il primo contatto ed organizzare il da farsi, vista l’imminente scadenza dei termini e del periodo feriale. La situazione è stata già segnalata al Ministero del lavoro nei giorni scorsi per un primo esame. Continueremo a seguire la vicenda, anche perché la stessa sorte si prospetta per altri 33 lavoratori del Conad di San Severo, nella certezza che a più livelli si collaborerà con le istituzioni affinché venga fatto tutto ciò che è possibile per salvaguardare i lavoratori."
(Fonte: MeetUp Monte in MoVimento – Monte Sant’Angelo)

FORZA ITALIA, UNITI PER SALVARE I DIPENDENTI CONAD DEL CENTRO COMMERCIALE DI MACCHIA
"Nei giorni scorsi il Gruppo Conad Adriatica ha annunciato un numero elevato di possibili licenziamenti nei Centri Commerciali di Macchia/Monte Sant’Angelo e di San Severo; per la precisione, sono 36 i lavoratori che rischiano il posto di lavoro a Macchia.
Immediatamente i Sindacati hanno chiesto un tavolo di concertazione, al fine di evitare questo grosso danno per i lavoratori e le loro famiglie. Dalle trattative intercorse, trapelano notizie che riferiscono di ulteriori incontri con i Sindacati in agosto.
Forza Italia invita tutte le Istituzioni ad affrontare, in modo coeso e con determinazione, questa ennesima vertenza lavorativa, al fine di scongiurare il licenziamento dei dipendenti di Conad del Centro Commerciale di Macchia: una decisione del genere sarebbe un ulteriore danno alla già precaria situazione economica del territorio. Come già successo nel recente passato per un’altra e più ampia vertenza, solo uniti si possono raggiungere risultati soddisfacenti per i lavoratori, per le loro famiglie e per il territorio tutto.
Forza Italia interesserà già da subito i propri referenti sovracomunali perché si facciano carico di questa situazione e perché appoggino ogni possibile soluzione che Azienda, Sindacati e Istituzioni locali e regionale vogliano prendere per evitare che altre famiglie restino senza futuro.
Forza Italia, pur consapevole del momento di crisi economica, chiede a Conad di ripensare la propria decisione, anche alla luce del fatto che, dopo il riavvio dello stabilimento “Ex Sangalli vetro”, sicuramente una prospettiva di sviluppo si può intravedere."
(Fonte: Forza Italia – Monte Sant’Angelo)



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento