Ultim'Ora

Teatro. Con Nico Salatino, al Duse "si ride a soggetto"

Una immagine dello spettacolo. (foto M.C:) ndr.

di Maria Caravella

BARI, 6 OTT. - Con "Questa sera si ride a soggetto" in replica fino al 7 di ottobre, continua con grande successo di pubblico la stagione teatrale del Duse all'' insegna della tradizione e delle più matte risate. A proporre per questa occasione è l' Associazione Culturale Vincenzo Tisci che porta in scena la commedia "Questa sera si ride a soggetto" con Nico Salatino, Aldo Fornarelli, Anna Maria Damato, Marianna Abiuso, Gianluca Salatino. Regia di Nico Salatino. Luci e fonia di Giovanna Tesoro Mentre di sottofondo si ascoltano canzoni della tradizione vernacolare barese, Nico Salatino entra in scena per salutare il pubblico e spiegare un po' quello che si svolgerà poco dopo sul palcoscenico. "Si ride fin dalla notte dei tempi…E perché non far divertire il pubblico con il Teatro? La mia missione è questa: farvi ridere per dimenticare…! I guai, andranno via dopo aver visto “Questa sera si ride a soggetto”. L'attore e regista ricorda al pubblico i periodi della sua giovinezza quando nel primo dopoguerra, nei mitici anni '50, la gente era molto più semplice e rideva per poco dimenticando così i guai della quotidianità. Mettendo a confronto quei tempi con i nostri di crisi, auspica che andare a teatro per vedere qualcosa che diverte può aiutare a dimenticare i guai di tutti i giorni. Una serata gradevole e divertente, dove la kermesse di Salatino mette a nudo tutta la sua Vis comica, insieme ad un cast simpatico e affiatato. Rivelazione della serata Monica Angiuli attrice versatile, che in questa occasione ha rivelato grande propensione per il teatro comico interpretando brillantemente il ruolo della protagonista: Marietta. La vicenda narrata è di struttura semplice e ha per protagonisti due fidanzatini: Vincenzo e Marietta due ragazzi della città vecchia innamorati, che devono sposarsi. Vincenzo però, per mettere alla prova l'amore di Marietta si finge morto lasciando a quest'ultima il compito ingrato di adempiere alle sue ultime volontà,; tra cui trovare dei suonatori e cantargli sul letto di morte una canzone, a cui Marietta avrebbe dovuto dare 100 euro, che Vincenzo le aveva lasciato per questo. Marietta sincera e innamorata, disperata per la morte del suo fidanzato, si prodiga per adempiere alle sue ultime volontà e curare anche sua sorella bambina la quale è affetta da problematiche intestinali, Tra mille equivoci e gag Marietta riesce a trovare i suonatori: Nico Salatino e Gianluca Salatino e adempiere così alle ultime volontà di Vincenzo il quale alla fine rivela a Marietta la verità e come vuole la tradizione tutti vissero felici e contenti ...... Questa semplice ed puerile storia, diventa sul palcoscenico il pretesto per mettere in scena una commedia brillante ed esilarante, che per numerose serate ha divertito e continua a divertire la platea.



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento