Ultim'Ora

Maltempo. Sicilia in ginocchio, 10 morti a Palermo, due a Cammarata

Il fiume in piena a casteldaccia. (foto Agi) ndr.

di Redazione

ROMA, 4 NOV. (AGI) - Nove delle vittime facevano parte della stessa famiglia, sorpresa in una villa di Casteldaccia dalla piena del fiume Milicia che ha allagato la casa. Una coppia di giovani tedeschi travolti e uccisi da un torrente in provincia di Agrigento. C'è anche un disperso. Il premier Conte in viaggio verso l'isola. Le piogge torrenziali hanno fatto strage la scorsa notte in provincia di Palermo, dove dieci persone sono morte e una è ancora dispersa. Nove delle vittime facevano parte della stessa famiglia, sorpresa in una villa di Casteldaccia dalla piena del fiume Milicia che ha allagato la casa: sono morti annegati padre, madre, figli e nonni. Tra i corpi recuperati dai vigili del fuoco, quelli di due bambini di 1 e 3 anni, e di un adolescente di 15 anni. L'altra vittima si registra a Vicari. È un benzinaio travolto dalle acque con la sua auto mentre era con un amico che si è salvato. A Corleone è disperso un medico quarantenne, del quale si sono perse le tracce dopo che ha abbandonato la sua auto su una strada intransitabile per gli allagamenti. Tragedia sfiorata a Monreale, dove una frana ha investito una palazzina abitata da otto famiglie che sono riuscite ad abbandonare in tempo l'edificio. Due vittime a Cammarata Il maltempo ha ucciso anche in provincia di Agrigento. Una coppia di giovani tedeschi a bordo di un'auto sono state travolte e uccise da un torrente esondato nei pressi di Cammarata. L'auto è stata trovata nel torrente. Erano ospiti di una struttura ricettiva che ha lanciato l'allarme. Sul posto i vigili del fuoco impegnati nelle operazione di recupero e le forze dell'ordine. L'esondazione del fiume Akragas, inoltre, ha provocato anche l'evacuazione di cinquanta famiglie e mandato in tilt la circolazione stradale e ferroviaria.



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento