Ultim'Ora

Teatro. Al Petruzzelli in scena la modernità di Goldoni con "Arlecchino servitore di due Padroni"

Una immagine dello spettacolo. (foto M.C.) ndr.

di Maria Caravella

BARI, 6 DIC. - Prosegue con successo la stagione di Prosa 2018-2019 del Teatro Pubblico Pugliese, al Teatro Petruzzelli, con lo spettacolo “Arlecchino servitore di due padroni” di Carlo Goldoni, a cura del Teatro Stabile di Torino, per la regia di Valerio Binasco, con Natalino Balasso e Michele Di Mauro. Uno spettacolo molto apprezzato dal pubblico del politeama barese, un evento particolare, una vera e propria celebrazione del teatro, della saggezza e della poesia di Carlo Goldoni, strutturato in modo così eloquente, tanto da mettere in rilievo i talenti di tutti gli interpreti che con destrezza e professionalità hanno calcato le scene. In questa performance è particolarmente evidente come Goldoni può essere considerato un autore dalla grande modernità e contemporaneità. Nella messinscena vien fuori tutta l'originalità di Valerio Binasco che ama mettere in scena testi corali e di forte impatto emotivo, realizzando rappresentazioni capaci di proiettare gli spettatori in una dimensione gioconda e di piacevole levità. creata quasi come un set cinematografico, con battute immediate, movimenti vivaci, asprezza e sarcasmo, con intensi momenti di attesa intorno ai quali ruota tutto il meccanismo teatrale. 
Per la regia è stato davvero appropriato l' incontro con Arlecchino servitore di due padroni, un perfetto congegno di comicità, immagine di una borghesia operosa e morigerata, in cui si celebra l’intraprendenza femminile e l’amore romantico, ma soprattutto si tratta di una commedia che dal suo esordio non smette di affascinare il pubblico di ogni tempo ed estrazione. L’incontro di Binasco con Goldoni assicura l'opportunità di un viaggio nel tempo, un gioioso ritorno alle origini del teatro italiano, alla sua grande tradizione comica, interpretato da due talentuosi attori: Natalino Balasso e Michele Di Mauro e da un cast di interpreti che con talento interpretano la commedia dell’arte, fatta di trame sottili, di abilità nell’improvvisare, capaci di rendere ogni spettacolo unico.



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento