Ultim'Ora

Trani (Bat). Un arresto della Polizia per rapina aggravata e sequestro di persona, in concorso

Una immagine della rapina. (foto P.S.) ndr.

di Redazione

TRANI (BT), 1 FEB. (COMUNICATO STAMPA) - Ieri a Trani la Polizia di Stato ha eseguito una ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal GIP del Tribunale di Trani, nei confronti di PATRUNO Spiridione, ritenuto responsabile di rapina aggravata e sequestro di persona, in concorso con altro soggetto non identificato. In particolare, a Trani il 27 settembre 2018 verso le 19:15, all’interno di un Supermercato due persone di sesso maschile, vestiti di scuro ed entrambi con il volto travisato da scaldacollo e casco, fecero irruzione e perpetrarono una rapina a mano armata. Il PATRUNO, armato di pistola modello revolver di colore argento, unitamente al complice, invece armato di coltello, intimarono al personale addetto alle casse di consegnare loro il denaro; mentre quello armato di coltello, per rendersi più convincente, afferrò una cliente e puntandole il coltello alla gola la trascinò con se vicino alle varie casse mentre il complice, il PATRUNO, si impossessava del denaro contante in esse contenuto, per l’ importo di euro 1577,80. Dopo aver razziato le quattro casse i due rapinatori si dileguarono a bordo di un ciclomotore Piaggio Liberty di colore grigio, parcheggiato davanti al punto vendita. I Poliziotti della Squadra di Polizia Giudiziaria del locale Commissariato di P.S., attraverso l’escussione dei testi presenti sulla scena del crimine, l’acquisizione dei filmati ritraenti le fasi salienti della rapina e le informazioni fornite dai testimoni, sono riusciti ad appurare la responsabilità del PATRUNO Spiridione, nei confronti del quale veniva emessa l’ordinanza di custodia cautelare in carcere, eseguita quindi nella giornata di ieri presso la Casa Circondariale di Trani, ove il predetto si trovava ristretto per altra causa.



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento