Ultim'Ora

Sindaco e famiglia e Assessore di Monte Sant’Angelo minacciati di morte. Teschio umano e lettera minatoria l’ignobile gesto. La solidarietà delle forze politiche e sindacali locali

Il luogo del ritrovamento (foto allegata a dichiarazione del Sindaco) ndr.
di Redazione

MONTE SANT'ANGELO (FG), 11 MAR. - Nelle ore scorse a Monte Sant’Angelo è stata fatta una sconcertante scoperta. Una busta contenente un teschio umano e una lettera minatoria è stata trovata appesa alla maniglia della porta dell’ingresso della delegazione di Macchia-Marina di Monte Sant’Angelo. Minacce di morte indirizzate al Sindaco Pierpaolo d’Arienzo e la sua famiglia e all’Assessore comunale Generoso Rignanese. Un avviso univoco come lo potrebbe essere il movente, ora al vaglio della Magistratura oltre la matrice e la mano, che potrebbe riguardare alcuni settori della Pubblica Amministrazione gestiti da entrambe gli amministratori. 

«Oggi è una giornata triste, di quelle che vorresti cancellare». Inizia così il messaggio pubblicato dal Sindaco d’Arienzo sul suo profilo facebook, fonte della notizia. «È stata trovata dietro la porta della delegazione di Macchia una busta contente un teschio umano e minacce di morte rivolte a me, alla mia famiglia e all'assessore e amico Generoso Rignanese. Un atto intimidatorio –prosegue d’Arienzo- che ci riporta nello sconforto e che prova a seminare paura. Ora siamo qui dai Carabinieri perché è solo con la legalità che si risponde a questi atti vili di chi prova a minare la serenità di un sindaco, di un assessore. A queste persone –conclude il Sindaco- voglio solo dire: non ci fermerete, noi andiamo avanti nel nostro lavoro; lo dobbiamo a noi stessi, alle nostre famiglie e alla comunità che ci ha dato fiducia. Noi non ci rassegniamo. Noi non ci arrendiamo!».
Ora tutto è al vaglio, come anticipato, della Magistratura; la speranza è che ben presto si riesca a dare un volto e un nome a chi ha voluto impaurire gli amministratori e i loro cari e tutta la buona e comunità montanara, che rimandano al mittente l’ignobile e mafioso gesto criminale degno della feccia della società.

Sono molteplici le manifestazioni di vicinanza e solidarietà nei confronti del Sindaco di Monte Sant'Angelo, Pierpaolo d'Arienzo e sua famiglia, e dell'Assessore comunale Generoso Rignanese, che nelle ore scorse hanno ricevuto un chiaro messaggio intimidatorio di morte.

Forza Italia Monte Sant'Angelo, "Solidarietà al Sindaco d'Arienzo e all'Assessore Rignanese"
"Come riferito dal Sindaco con un post su Facebook, questa mattina è stata trovata dietro la porta della delegazione di Macchia una busta contenente minacce gravi rivolte a lui e all’Assessore Rignanese: ancora una volta Monte Sant’Angelo è stata ferita, perché la minaccia alla massima autorità cittadina è minaccia a tutta la città. Al Sindaco Pierpaolo d’Arienzo e all’Assessore Generoso Rignanese va la solidarietà e la vicinanza di FORZA ITALIA.
C’è rabbia, tanta rabbia, e sgomento, ma i delinquenti sappiano che non c’è paura o rassegnazione: la gente onesta, perbene, sarà molto più forte di voi e saprà combattervi!
Monte è fatta di persone che non vogliono assolutamente più sopportare le cattiverie: non sappiamo che fare degli stupidi, di chi non sa usare la ragione e il dialogo, ma solo la violenza.
FORZA ITALIA fa appello a tutte le Istituzioni preposte (Prefettura, Magistratura, Forze dell’Ordine) affinché, quanto prima, si faccia luce su questi atti delinquenziali, criminali, perché Monte non può vivere nella paura; siamo certi che si farà di tutto per dare un nome e un volto a chi crede che la violenza debba prendere il posto della ragione e della civiltà!"
(Fonte: Forza Italia – Monte Sant’Angelo)
 
Dal MeetUp Monte in Movimento solidarietà al Sindaco D'Arienzo e all'Assessore Rignanese

"Il Meetup Monte in Movimento esprime solidarietà al Sindaco D'Arienzo e all'Assessore Rignanese per le gravissime minacce ricevute, questa nostra città sembra non avere pace, ci auguriamo che le forze dell'ordine riescano a fare chiarezza in tempi brevissimi. La nostra comunità merita rispetto e serenità".


Monte Sant'Angelo, "Gravissime minacce al Sindaco e a un Assessore", la solidarietà di Verso il Futuro
Con un gesto vile e ignobile sono state rivolte pesantissime minacce al Sindaco di Monte S. Angelo, Pierpaolo D’Arienzo, e all’Assessore comunale Generoso Rignanese.
Un gesto vile e ignobile che mira anche a gettare un’ombra sull’onestà e lo spirito di legalità di un’intera Comunità, fatta di gente per bene.
Un gesto vile e ignobile da cui tutti insieme sapremo difenderci, per onorare la storia millenaria della nostra Città e le sue profonde radici culturali e religiose.
Un gesto vile e ignobile che il Movimento “VERSO IL FUTURO” condanna fermamente, esprimendo piena solidarietà al Sindaco e all’Assessore Rignanese.
Un gesto vile e ignobile che le Forze dell’Ordine e la Magistratura sapranno perseguire.
Un gesto vile e ignobile che non condizionerà né l’azione di governo dell’Amministrazione comunale né la dialettica democratica!
Monte S. Angelo, 11 marzo 2019 “VERSO IL FUTURO”

Ricci (Uil): “Solidarietà a D’Arienzo e Rignanese”
“Quello di oggi è l’ennesimo atto intimidatorio nei confronti di un amministratore pubblico in Capitanata. Un trend consolidato che è ormai oltre i livelli di guardia”.
Così Gianni Ricci, Segretario Generale UIL Foggia, in merito all’atto intimidatorio ai danni del Sindaco di Monte Sant’Angelo, Pierpaolo D’Arienzo e dell’assessore Generoso Rignanese. “È chiara la volontà di colpire chi, in qualità di sindaco e di assessore, è in prima linea per garantire legalità e trasparenza. E questo ci fa capire che la lotta alla criminalità non deve conoscere pause; non possiamo permetterci battute d’arresto o sottovalutazioni”, afferma Ricci che esprime solidarietà e vicinanza “a D’Arienzo e Rignanese e alle loro famiglie. Siamo certi che non si lasceranno intimidire da quanto accaduto e continueranno a svolgere le loro pubbliche funzioni con coraggio e al servizio del territorio”.

La Redazione esprime solidarietà e vicinanza al Sindaco e alla sua cara famiglia, all’Assessore e a tutti i cittadini di Monte Sant’Angelo.


lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento