Ultim'Ora

102° Giro d'Italia. Chaves ha vinto la tappa 19 del Giro d'Italia, Carapaz ancora in Maglia Rosa

Cavea vittorioso alla 19a Tappa. (foto giroditalia.it) ndr.

di Redazione

SAN MARTINO DI CASTROZZA, 31 MAG. (GIRODITALIA.IT) - Il colombiano Esteban Chaves (Mitchelton – Scott) ha vinto la diciannovesima tappa del centoduesimo Giro d’Italia, da Treviso a San Martino di Castrozza di 151 km. Al secondo e terzo posto si sono classificati rispettivamente Andrea Vendrame (Androni Giocattoli – Sidermec) e Amaro Antunes (CCC Team). Richard Carapaz (Movistar Team) rimane la Maglia Rosa di leader della classifica generale. 

RISULTATO FINALE

1 – Esteban Chaves (Mitchelton – Scott) – 151 km in 4h01’31”, media 37,512 km/h 
2 – Andrea Vendrame (Androni Giocattoli – Sidermec) a 10″ 
3 – Amaro Antunes (CCC Team) a 12″ 

MAGLIE 

Maglia Rosa, leader della classifica generale, sponsorizzata da Enel – Richard Carapaz (Movistar Team)

Maglia Ciclamino, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Segafredo – Pascal Ackermann (Bora – Hansgrohe)

Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum– Giulio Ciccone (Trek – Segafredo)

Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Eurospin – Miguel Angel Lopez (Astana Pro Team)  

CLASSIFICA GENERALE 

1 – Richard Carapaz (Movistar Team) 
2 – Vincenzo Nibali (Bahrain – Merida) a 1’54” 
3 – Primoz Roglic (Team Jumbo – Visma) a 2’16” 
4 – Mikel Landa (Movistar Team) a 3’03” 
5 – Bauke Mollema (Trek – Segafredo) a 5’07” 

Il vincitore di tappa Esteban Chaves, subito dopo l’arrivo, ha dichiarato: “Questa è felicità purissima. Mi sono tolto un peso enorme. È un sollievo essere di nuovo vincitore, dimostra che so ancora farlo. L’ultima salita non era molto ripida, ho dovuto attaccare più volte. Un grande ringraziamento a tutti coloro che mi hanno supportato quando ho vissuto momenti difficili“. 

La Maglia Rosa Richard Carapaz ha dichiarato: “Mi aspettavo che Miguel Angel Lopez attaccasse, ma l’abbiamo gestita nel miglior modo possibile con Mikel Landa. È un’altra buona giornata per noi e non vediamo l’ora che arrivi domani. Siamo pronti a difendere la Maglia Rosa in una tappa più difficile di quella odierna“.



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento