Ultim'Ora

Calcio. Calcio Pugliese, chi ride e chi spera ancora

I festeggiamenti del Lecce (foto web) ndr
di Mario Schena


FOGGIA, 10 MAG. –  In Puglia, calcisticamente parlando, c'è chi ride e chi ha pianto lacrime amare, ma spera ancora. Festa grande in Salento per il meritato ritorno in serie A del Lecce piazzandosi al secondo posto che ha consentito la promozione diretta ai ragazzi di Liverani senza affrontare la lotteria dei play-off. Successo ottenuto grazie soprattutto ad un Girone di Ritorno strepitoso costellato di ben undici vittorie delle quali nove su dieci in casa lasciando un pareggio al solo Benevento. I giallorossi hanno ottenuto anche due primati, quello di squadra più vincente con ben diciannove vittorie e come squadra che ha ottenuto più punti tra le mura amiche con ben quarantatré punti conquistati al “Via del Mare”. La Mantia il suo bomber principe con quindici marcature. Il tutto frutto di una conduzione societaria impeccabile, della scelta un tecnico bravo e preparato e di un pubblico che in serie B ha garantito oltre le ventimila presenze. 

Ora ci sarà da programmare e investire per un buon campionato di serie A. Marcia trionfale anche per il Bari che, dopo la mancata iscrizione della "Football Club Bari 1908" al torneo di Serie B e del conseguente fallimento della società presieduta da Cosmo Antonio Giancaspro della città si è costituita la "Società Sportiva Calcio Bari S.S.D.", della "Filmauro di Aurelio De Laurentiis (già proprietario del Napoli dal 2004), con presidente Luigi De Laurentiis (figlio ndr) e allenatore Giovanni Cornacchini. Tenuti in organico alcuni big della passata stagione quali franco Brienza, l’organico è stato allestito con elementi di primo piano tra i quali l’ex rossonero Floriano, miglior marcatore in condomino con Simeri con tredici reti realizzate a testa. Il club biancorosso viene inserito nel girone I. Chiude il girone d'andata laureandosi campione d'inverno con 43 punti conquistati in diciassette partite. Il diciotto aprile 2019 la squadra conquista la promozione in Serie C con due turni d'anticipo con settantotto punti, frutto di ventiquattro vittorie, sei pareggi e quattro sconfitte e guadagnando anche l'accesso alla Poule Scudetto. Sessantanove i gol segnati e solo ventidue quelli subiti. Confermato in panchina Cornacchini, ora si attende l’allestimento di un organico che possa puntare alla promozione in serie B. Da chi festeggia a chi piange calde lacrime per una retrocessione inaspettata e francamente sorprendente visto l’organico del Foggia a disposizione di mister Grassadonia. Una stagione nata male, vista la pesante penalizzazione, poi ridotta a sei punti, ma comunque decisiva per la salvezza. 

Trentasette punti e terzultimo posto in classifica. Un Campionato che, visto l’organico a disposizione del tecnico doveva quantomeno salvarsi senza patemi. Hanno deluso tutti, nessuno escluso, società e direttore sportivo in testa con scelte di giocatori e tecnici quantomeno opinabili e discutibili. Per quanto concerne i calciatori sono da assolvere solo Leali e Billong arrivati a gennaio e il difensore Ranieri, elemento meritevole di campionati di alto livello. Hanno deluso i cosiddetti senatori, Mazzeo, Deli e Kragl su tutti son venuti a mancare per una serie di infortuni elementi importanti come Zambelli, Tonucci e Camporese. Hanno deluso i pezzi da novanta come Iemmello e Galano. Si sono dilapidati un’enormità di punti in partite dove i rossoneri conducevano addirittura con doppio vantaggio, si sono sbagliati tanti rigori, spesso decisivi. La retrocessione sul campo, con tutti questi errori, era inevitabile. Ancora di salvataggio lanciata in extremis è stata la retrocessione all’ultimo posto del Palermo per irregolarità amministrative. Inoltre ulteriore speranza è riposta nella Giustizia sportiva che dovrà decidere venerdì prossimo anche l’eventuale restituzione di un ulteriore punto di penalizzazione. Per ora, per il Foggia, è spareggio salvezza con la Salernitana con andata in terra campana. 



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento