Ultim'Ora

Poli innovativi per l’infanzia, Colonna: “Al via il concorso di progettazione per Capurso. Si attendono i bandi per Bari e Altamura”

Giochi bimbi (foto Edilportale) ndr.
di Redazione

BARI, 23 LUG. (Com. St.) - Nota del Consigliere regionale, Enzo Colonna.
 
“Al via, come annunciato nei giorni scorsi, i concorsi di progettazione finalizzati alla realizzazione dei Poli Innovativi per l’Infanzia di Bari, Altamura e Capurso.
In particolare, ho partecipato ieri alla presentazione pubblica del bando relativo al concorso di progettazione per il Polo per l’Infanzia di Capurso, il cui estratto è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 82 del 15 luglio scorso.
Alla presenza del Sindaco Francesco Crudele e della Dirigente della Sezione "Istruzione e Università" della Regione Puglia, arch. Maria Raffaella Lamacchia, ho espresso i miei complimenti e la mia grande soddisfazione per il completamento di tutto il complesso iter procedimentale da parte del Comune di Capurso, grazie al lavoro delle sue strutture tecniche e amministrative, che è il primo dei tre enti selezionati a partire con l’avviso pubblico rivolto ad architetti e ingegneri per la progettazione di un Polo destinato ai bambini nella fascia di età 0-6 anni.
Il termine per la presentazione delle candidature scadrà alle ore 12 del prossimo 30 settembre. Il costo stimato per la realizzazione delle opere è pari a 1 milione e 600 mila euro e i premi che saranno assegnati ai vincitori sono pari a 15.000 euro per il primo classificato, 5.000 euro per il secondo e 3.000 euro per il terzo. Inoltre è previsto un ulteriore premio di 3.000 euro per il progetto, classificatosi tra il 4° e l’8° posto, elaborato dal gruppo di progettazione con l’età media più bassa.
Per quanto riguarda Bari, invece, è stata approvata la determinazione dirigenziale di indizione del concorso di progettazione e si è solo in attesa della pubblicazione del bando nella Gazzetta Ufficiale e nel sito istituzionale del Comune. In questo caso il costo complessivo dell’opera è stimano in 2 milioni e 203 mila euro e i premi che saranno assegnati ai vincitori sono pari a 15.000 euro per il primo classificato, 7.500 euro per il secondo e 4.000 euro per il terzo. Anche per Bari, poi, è previsto un ulteriore premio di 4.000 euro per il progetto, classificatosi tra il 4° e l’8° posto, elaborato dal gruppo di progettazione con l’età media più bassa.
Con riferimento ad Altamura, invece, si è in attesa della pubblicazione della determinazione a contrarre relativa al concorso di progettazione riguardante il Polo Innovativo per l’Infanzia che sorgerà nel quartiere di Trentacapilli. Solo dopo ci sarà la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale e l’avvio del termine per la presentazione delle candidature. L’idea progettuale del Polo di Altamura dispone di un finanziamento pari a 4.150.000 euro a totale carico dell’INAIL, somma destinata alla acquisizione dell'area e alla realizzazione di un’opera largamente attesa in un quartiere (quello di Trentacapilli) densamente popolato (vi risiedono circa 6 mila persone, soprattutto coppie giovani con bambini) ma sprovvisto di servizi essenziali.
Si procede, pertanto, alla piena attuazione del protocollo d’intesa siglato lo scorso dicembre tra la Regione e i tre Comuni (Bari, Altamura e Capurso) selezionati dall’Assessorato regionale all’Istruzione guidato da Sebastiano Leo all’inizio del 2018, in attuazione dell’iniziativa del Ministero dell’Istruzione Università e Ricerca che assegnava alla nostra Regione risorse complessive pari a 9.687.832,54 euro per la realizzazione di innovative strutture dedicate ai bambini fino a 6 anni.
L’idea del protocollo di intesa tra Regione e Comuni, alla quale ho lavorato assieme all’Assessore Sebastiano Leo, con l’imprescindibile contributo della Dirigente (arch. Maria Raffaella Lamacchia) e dello Staff della Sezione regionale “Istruzione e Università”, ha integrato in maniera originale e significativa la misura nazionale ed ha rappresentato un’ulteriore e straordinaria opportunità per i Comuni selezionati, dal momento che è stato riconosciuto a questi ultimi, dalla Regione, un contributo pari a 70 mila euro ciascuno, destinato proprio alla predisposizione e alla gestione di tutta la procedura concorsuale, al fine di garantire elevati standard di qualità e la più ampia partecipazione nella fase di ideazione e progettazione degli interventi.
Il nostro obiettivo, che si è tradotto in una deliberazione della giunta regionale del novembre 2018, era quello, per un verso, di assicurare un’elevata qualità progettuale dei nuovi Poli, in coerenza con la legge regionale 14/2008 ("Misure a sostegno della qualità delle opere di architettura e di trasformazione del territorio”) e, per l’altro, di favorire la più ampia partecipazione nella fase di ideazione degli interventi, mediante il ricorso allo strumento del concorso di progettazione, che ciascuno dei tre comuni avrebbe dovuto bandire e svolgere seguendo le linee guida approvate con la medesima deliberazione.
In attuazione di questo disegno regionale, ora siamo giunti alla fase della pubblicazione dei tre concorsi di progettazione (quindi, concorsi con riserva di aggiudicazione dei servizi di progettazione al vincitore) che per quanto riguarda Capurso, come già scritto, è già avvenuta il 15 luglio.
Auspico un’ampia adesione e partecipazione a questa importante iniziativa da parte dei professionisti, specie i più giovani, che sapranno certamente proporre soluzioni efficaci e innovative per un intervento largamente atteso dalle tre comunità comunali coinvolte”.



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento