Ultim'Ora

Bari. Sfida la Polizia… ma viene arrestato

Un arresto della Polizia a Bari. (foto P.S.) ndr.
Un 55enne fuori alla garitta della Caserma oltraggiava la Polizia

di Nicola Losapio

BARI, 3 SETT. - Stanotte gli uomini della Polizia di Stato del Centro Polifunzionale del quartiere San Paolo di Bari, hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare domiciliare nei confronti di un uomo di 55 anni. L’episodio è avvenuto nella tarda serata di ieri, proprio all’esterno del Centro Polifunzionale della Polizia, quando l’uomo, per motivi non ancora chiariti, si era posizionato con la sua autovettura Fiat Punto, fuori alla garitta della struttura e inspiegabilmente rivolgeva ripetute offese al corpo di Polizia. Gli agenti impegnati nella garitta, hanno prontamente avvertito il reparto della Squadra Volante, che ha effettuato un giro di perlustrazione per verificare quanto stesse accadendo. Giunti a ridosso dell’auto in sosta, il sospettato e fuggito repentinamente via dando corso ad un inseguimento, poi ad un certo punto, sopraggiunto su Viale Europa, arresta il mezzo lasciando intendere ai poliziotti di essersi arreso, ma quando il capo pattuglia scende dalla volante e si avvicina al finestrino della Fiat Uno, il 55enne improvvisamente riparte cercando di investire il poliziotto, che fortunatamente con un balzo riesce a schivarlo non prima di essere stato colpito ad un piede dal pneumatico dell’auto. A questo punto la volante, dopo aver già richiesto i rinforzi via radio, viene supportata da una seconda pattuglia, che riesce a bloccare l’uomo su Viale G. D’Annunzio, ma il fuggitivo alla stessa maniera cerca di investire un secondo poliziotto, che dopo essere stato colpito dall’auto ad un braccio, estrae la pistola ed esplode alcuni colpi in aria per intimidire l’uomo, che ignora l’avvertimento e prosegue la sua fuga. Durante il concitato inseguimento, il fuggitivo trova la strada sbarrata da ulteriori pattuglie giunte in soccorso e mentre imperterrito cerca di speronarle, perde il controllo della propria auto e si ribalta. Estratto dall’abitacolo, fortunatamente illeso, gli agenti hanno potuto appurare che si trattava di un disabile. L’uomo, accompagnato negli uffici della caserma per le formalità di rito è stato sottoposto a restrizioni domiciliari predisposte dall’Autorità Giudiziaria procedente, adesso, dovrà rispondere di tentato omicidio e resistenza a pubblico ufficiale.



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento