Ultim'Ora

Cerignola cuore del traffico di mezzi rubati. [VIDEO] I Carabinieri scoprono una centrale di riciclaggio

Elicottero dei Carabinieri (foto CC) ndr.
di Redazione

CERIGNOLA (FG), 28 SET. (Com. St.) - È evidentemente sempre molto redditizio, nonostante gli appelli e i richiami che da più parti si levano per il rispetto della legalità, il mercato dell'autoricambio proveniente da mezzi rubati. È, purtroppo, quindi altrettanto evidente che la "domanda" del mercato non viene troppo influenzata da "inutili remore o, peggio ancora, antieconomici moralismi".
I Carabinieri della Compagnia di Cerignola, nel corso di un mirato servizio straordinario di controllo del territorio svolto giovedì mattina nelle vaste campagne che circondano Cerignola con anche il supporto di un velivolo del 6° Elinucleo Carabinieri di Bari – Palese, hanno scoperto un'ennesima vera e propria centrale di ricettazione e riciclaggio di automezzi pesanti. 



I militari, giunti nel capannone della ditta di autodemolizioni “Adriatica Truck”, hanno sorpreso due uomini, di 40 e 41 anni, entrambi pregiudicati di Cerignola, intenti a smontare parti meccaniche di due autocarri Iveco 100, risultati rubati poche ore prima a Vasto (CH). Nella stessa area i Carabinieri hanno rinvenuto decine di parti meccaniche e di carrozzeria di altri autocarri, tra cui: un Iveco Stralis 460, asportato il 20 settembre scorso ad Ortona (CH), un Iveco Magirus asportato il 1° agosto a Grottaminarda (AV) ed un Iveco Daily asportato il 26 aprile scorso a Milano. Sono ancora in corso gli accertamenti per stabilire la provenienza di tutte le altri parti meccaniche e di carrozzeria rinvenute. L’autodemolizione e la relativa area, per una superficie di circa 700 mq, sono state sottoposte a sequestro. I due complici, tra cui il titolare dell’autodemolizione, sono stati dichiarati in arresto per riciclaggio in concorso e deferiti alla Procura di Foggia anche per ricettazione. Dopo le formalità di rito, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, gli arrestati sono stati associati alla casa circondariale di Foggia.
Nel corso dello stesso servizio i Carabinieri hanno attuato numerosi posti di controllo e di blocco sulle principali arterie della città ofantina, procedendo all’identificazione di oltre 150 persone e al controllo di 92 veicoli, elevando decine di contravvenzioni ai sensi del Codice della Strada, per un importo complessivo di quasi 3.000 euro. Sono state ritirate due patenti e sequestrati altrettanti veicoli.
Solo alcuni giorni fa i Carabinieri della Stazione di Cerignola, nel corso di un servizio di rastrellamento dell’agro di Cerignola svolto con il supporto dei colleghi dello Squadrone Eliportato Cacciatori Puglia, in località Madonna di Ripalta, in aperta campagna, avevano rinvenuto e recuperato due autovetture: una Hyundai 110, risultata asportata a Casamassima (BA) il 22 settembre scorso, ed una Kia Sportage, priva di targhe e con telaio abraso, su cui sono ancora in corso accertamenti per stabilirne la provenienza.



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento