Ultim'Ora

Miss Italia, la Puglia al televoto per le sue 5 finaliste

Il logo di Miss Italia (foto web) ndr.
di Redazione

PUGLIA, 05 SETT. (Com. St.) - La salentina Giada Pezzaioli ha vinto due titoli nazionali: “Bella Oggi” e “Tv Sorrisi e Canzoni”. In gara anche due foggiane, una tarantina e una brindisina. L’agente Mimmo Rollo: «Mai così vicini alla corona dopo il 1999»

Cinque pugliesi in corsa per il titolo di bellezza più prestigioso e longevo del Paese, quello di Miss Italia. Venerdì dalle 21,25 si spengono le luci e si accendo i riflettori che contano, quelli della kermesse più amata dalle ragazze italiane, in un’edizione celebrativa per gli 80 anni del concorso, che in via del tutto eccezionale ritorna a casa sua, su Rai 1, con la conduzione del tarantino Alessandro Greco.
La Puglia quest’anno partecipa a Jesolo da protagonista, con cinque concorrenti (su ottanta) in gara per conquistare qualcosa di importante. Nei giorni scorsi sono stati assegnati i titoli nazionali dagli sponsor del concorso e la salentina Giada Pezzaioli (n°17) ha sbaragliato la compagnia conquistando ben due fasce, “Bella Oggi” e “Tv Sorrisi e Canzoni”: solo un’altra concorrente è riuscita nell’impresa. Ironia della sorte, Giada ha ricevuto lo stesso numero di gara, il 17, che esattamente vent’anni fa ha consentito all’unica Miss Puglia della storia, la foggiana Manila Nazzaro, di aggiudicarsi il titolo nazionale. Altre quattro fasce (Miss Sorriso, Miss Eleganza, Miss Cinema e Miss Social) saranno invece attribuite nel corso della diretta televisiva e in questa fase entreranno in gioco anche le altre quattro finaliste pugliesi: Ilaria Petruccelli (n°30), miss Cinema Puglia, 18enne di Cerignola (Fg); Floriana Russo (n°45), miss Sorriso Puglia, 21enne di Ginosa (Ta); Cosmary Fasanelli (n°57), miss Miluna Puglia, 19enne di Brindisi; Maria Campaniello (n°66), miss Rocchetta Puglia, 18enne di Foggia.

«Non siamo mai stati così vicini alla corona dopo il 1999». Il commento è dell’agente regionale pugliese del concorso, il foggiano Mimmo Rollo, che esattamente vent’anni fa, dopo sessant’anni, attraverso il suo scouting è riuscito nell’impresa di portare per la prima volta in Puglia la fascia di bellezza più ambita del Paese. «In finale - aggiunge Rollo - vantiamo un alto numero di concorrenti, le ragazze ce la stanno mettendo tutta per rappresentare la Puglia nel migliore dei modi, ma quest’anno in particolare hanno bisogno dell’affetto di tutti i pugliesi, perché per vincere ci sarà bisogno del televoto. Quindi mi appello a tutte le amministrazioni comunali di Lecce, Cerignola, Ginosa, Brindisi e Foggia per sostenere chi rappresenta la propria comunità a livello nazionale ed esorto i pugliesi a televotare per le nostre ragazze, indipendentemente dall’appartenenza di campanile, perché quest’anno abbiamo le carte in regola per toglierci più di qualche soddisfazione».



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento