Ultim'Ora

Capitanata, la Polizia arresta giovane per violazione dell’ALT. A Carapelle ritrovano rame rubato

La Questura di Foggia (foto web) ndr.
di Redazione

FOGGIA, 30 OTT. (Com. St.) - Due azioni della Polizia di Stato per garantire sicurezza al territorio.
A Cerignola resiste all’ALT della Polizia. Inseguito, viene fermato e arrestato
Nella mattinata di lunedì 28 ottobre, Agenti della Polizia di Stato del Commissariato di P.S. di Cerignola ha tratto in arresto P. L. D. cl.95, pregiudicato cerignolano, per il reato di resistenza a pubblico ufficiale.
In particolare, personale in servizio di volante, nel procedere in direzione del campo sportivo di Cerignola, notava un’autovettura di grossa cilindrata il cui conducente,vista l’attenzione rivoltagli da parte di uno dei componenti della volante, accelerava l’andatura, nonostante, a mezzo di segnali di emergenza luminosi e visivi, gli venisse imposto l’ALT Polizia. L’inseguimento proseguiva a folle velocità e terminava soltanto quando il conducente dell’autovettura inseguita, imboccando la S.S.16 bis colpiva, con il pneumatico anteriore un cordolo spartitraffico.
L’arrestato, dopo le formalità di rito, come disposto dal Sost. Proc. di turno, veniva sottoposto agli arresti domiciliari.
Inoltre, altro personale del Commissariato di P.S. di Cerignola, nell’espletare servizio antirapina, in piazza della Libertà, notava un gruppo di giovani posizionati, con fare sospetto, dietro alcuni furgoni parcheggiati. Tre dei giovani controllati, dopo avere fornito le loro generalità, intuendo che gli agenti stessero per approfondire gli accertamenti in atto, consegnavano spontaneamente degli arnesi atti allo scasso, precisamente due tronchesi, una chiave artigianale con punta acuminata e piastra circolare saldata alla base ed una chiave esagonale solitamente utilizzata per forzare il blocco di accensione dei veicoli, che avevano occultato nei giubbotti indossati ed una sacca portata a spalla da uno dei tre, fornendo dichiarazioni discordanti circa il possesso degli stessi. Pertanto, i tre, due minori ed uno maggiore di età venivano accompagnati in Commissariato e denunciati in stato di libertà. 

Carapelle, la Polizia rinviene rame trafugato in un campo fotovoltaico
Nella serata di ieri, Agenti della Polizia di Stato del Reparto Volanti della Questura di Foggia nell’ambito di un servizio di prevenzione e controllo del territorio per contrastare i reati nelle aree rurali, su richiesta della sala operativa sono intervenuti presso zona ASI a Carapelle presso un campo fotovoltaico, dove era scattato l’allarme di furto.
Da un controllo effettuato,  i poliziotti verificavano che la recinzione era stata forata e che da tre pozzetti erano strati tranciati dieci cavi di rame, per un totale di circa 300 metri.
Da un ulteriore sopralluogo gli Agenti rinvenivano i cavi all’esterno della recinzione, pronti per essere asportati dagli ignoti malfattori e contestualmente li restituivano al proprietario.
Veniva inoltre rinvenuto e sequestrato materiale usato per perpetrare il furto: due coltelli, una torcia ed una giacca.
In corso accertamenti sulle immagini delle telecamere di sorveglianza per risali-re agli autori del tentato furto.



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento