Ultim'Ora

Foggia: Poliziotto libero dal servizio arresta in flagranza di reato 38enne foggiano

La Questura di Foggia (foto PS) ndr.
di Redazione

FOGGIA, 25 NOV. (Com. St.) - Nella prime ore della mattinata di ieri, 24 Novembre, un operatore della Sezione della Polizia Stradale di Foggia, mentre con la sua autovettura rientrava a casa in compagnia del figlio, giunto nel seminterrato dello stabile, luogo dove sono situati i garage, notava una porta basculante aperta e delle buste di plastica appoggiate a terra.
L’acume investigativo gli ha fatto immediatamente capire che lo scenario sarebbe stato quello di trovarsi nel bel mezzo di un’attività illegale, così accompagnava subito il figlio al vano ascensore per permettergli di salire nella sua abitazione sita nel medesimo stabile.
Mentre attendeva che il proprio figlio raggiungesse il piano stabilito, notava una persona con una scala in metallo tra le mani che cercava di nascondersi. Il Poliziotto dopo essersi qualificato, ad alta voce gli intimava di fermarsi e di uscire allo scoperto avvicinandosi rapidamente per evitare di farlo scappare. Una volta raggiunto nasceva una colluttazione dove la persona, successivamente indentificata per M.A. di anni 38 foggiano, veniva bloccata e in un momento di apparente tranquillità l’Agente di Polizia riusciva a telefonare a questa S.O. chiedendo l’ausilio della volante.
Il fermato, approfittando del momento in cui il poliziotto lo stava conducendo fuori dal seminterrato risalendo la rampa di uscita dello stabile, nasceva un’altra colluttazione a seguito della quale l’Agente di Polizia rimase a terra mentre il fermato guadagnava la fuga.
Atteso che il fuggitivo si era già allontanato diversi metri, il poliziotto dopo essersi ripreso dall’aggressione, adottando tutte le misure di sicurezza del caso, esclusivamente a scopo intimidatorio, esplodeva due colpi di pistola in aria. A questo punto M.A. si fermava così l’Agente di Polizia ha avuto la possibilità di raggiungerlo e dichiararlo in arresto, ma ancora una volta l’arrestato ha cercato di sfuggire alla cattura, divincolandosi e ne scaturiva un’ulteriore colluttazione. Di lì a poco giungeva la Volante che provvedeva bloccare definitivamente l’arrestato provvedendo ad accompagnarlo negli uffici di polizia dove gli venivano contestati i reati di rapina e lesioni.
Il Poliziotto, nonostante le ferite subite durante le aggressioni da parte dell’arrestato, notiziava il proprietario del garage la cui porta risultava forzata e con lo stesso si effettuava un breve sopralluogo e al quale veniva restituita tutta la merce asportata.
Al termine delle attività di polizia giudiziaria il Poliziotto si recava al Pronto Soccorso dove veniva emesso referto per 40gg di prognosi, per le ferite riportate.
Di tutta l’attività svolta veniva notiziato il magistrato di turno il quale disponeva l’associazione dell’arrestato presso la locale Casa Circondariale a disposizione dell’A.G.



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento