Ultim'Ora

Attualità. "Rivoluzione a Monte Sant'Angelo". La mobilità della Città dei due Siti UNESCO con il nuovo HUB intermodale”

Il Render hub intermodale a Monte Sant'Angelo (foto Comune MSA) ndr.

di Redazione

MONTE SANT'ANGELO (FG), 16 DIC. (Com. St.) - “Riorganizzeremo il trasporto pubblico locale soprattutto creando l’integrazione tra il trasporto urbano e l’extraurbano, tutti i servizi di mobilità per i pendolari e per i turisti, riqualificheremo un’area periferica fornendola di maggiori servizi”. Così Pierpaolo d’Arienzo, Sindaco di Monte Sant’Angelo, annuncia che la Giunta comunale ha approvato la progettazione definitiva dell’hub intermodale e i servizi pertinenziali alla struttura. Un progetto da 1 milione e 130 mila euro finanziato dalla Regione Puglia e cofinanziato per 200 mila euro dal Comune. L’hub sarà realizzato nei pressi del cimitero capoluogo con la relativa ricollocazione del parco giochi, la riqualificazione dell’area per la realizzazione di un parcheggio e sono ubicati anche i campi da calcetto.

“I pendolari sono quelli che più hanno sofferto lo spostamento del capolinea in una zona con pochi servizi. Così come i turisti si sono trovati in periferia con pochi collegamenti con il centro. Realizzeremo un’opera che rivoluzionerà la mobilità della Città dei due Siti UNESCO” – spiega il Sindaco di Monte Sant’Angelo, Pierpaolo d’Arienzo.

Gli fanno eco l’Assessore alla mobilità, Giuseppe Totaro, secondo il quale – “L’Hub intermodale diventerà il fulcro centrale della mobilità della Città, punto di raccordo con la Panoramica Sud e con la futura Panoramica Nord” e Michele Fusilli, Vicesindaco e Assessore ai Lavori pubblici e Urbanistica, che rimarca - “L’obiettivo è quello di progettare e realizzare un nuovo polo rappresentativo della città che riqualificherebbe un’area dal potenziale inespresso e, nell’immaginario collettivo, concepita come periferia urbana”.

L’intervento, inoltre, andrà a riorganizzare il sistema dei trasporti urbani, diventando polo di snodo della viabilità urbana ed extraurbana, oltre ad essere fornita di una sala di attesa dotata di biglietterie, bar e servizi.

L’Hub è la risultante di due elementi chiave, la grande copertura e l’open space. Al fine di minimizzare l’impatto sul sito è stata pensata come una struttura semipogea, un’architettura adagiata seguendo l’attuale orografia del terreno, evitando così sviluppi in elevazione.

Il trasporto intermodale prevede soluzioni di viaggio integrate per spostarsi in modo agile e conveniente con l’utilizzo combinato di diversi mezzi di trasporto. Muoversi diventa comodo, veloce, sostenibile e innovativo, un passo in avanti verso la mobilità intermodale del futuro. Una mobilità efficace, efficiente e sostenibile.

Partito, quindi, l’iter amministrativo che porterà, indicativamente, alla – “pubblicazione della gara d’appalto in primavera e l’inizio lavori tra l’estate e l’autunno 2021” – spiegano dall’Ufficio tecnico comunale.



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento