Ultim'Ora

Calcio. Domani il derby tra Bisceglie e Foggia



Giovanni Bucaro ex rossonero attuale  allenatore del Bisceglie (foto web) ndr

di Mario Schena 

Foggia 23 genn.-  Inizia il Girone di ritorno ed il Foggia va al “Ventura” di Bisceglie in cerca di riscatto dopo le due opache prestazioni fornite con Juve Stabia e Catania. L’ambiente rossonero in questo periodo sta subendo la tragicommedia societaria dovuta alla diatriba Pintus-Felleca. In merito si è aggiunta una nuova puntata nella quale pare che Felleca abbia deciso di trattare la cessione delle proprie quote alla Pintus che ha esercitato il diritto di prelazione sul quaranta per cento delle quote detenute da Felleca. Sembra, inoltre, che il presidente rossonero abbia, a suo dire per il bene del Foggia, dato il via libera alla trattativa con la sua socia rinunciando a cedere il pacchetto di sua proprietà all’imprenditore Di Silvio. Non ci addentriamo oltre anche perché nelle ultime settimane siamo stati abituati ad annunciati clamorosi colpi di scena seguiti da altrettanto clamorose smentite che hanno disorientato, innervosito e sfiduciato l’intera piazza rossonera. Torniamo al calcio giocato, che è quello che più ci interessa. Il Girone di ritorno il Foggia lo comincia da Bisceglie. Bisceglie che all’andata strappò i tre punti ai rossoneri allo Zaccheria con una doppietta dell’ex rossonero Cittadino. La squadra allenata dall’ex rossonero Bucaro occupa il terzultimo posto in classifica con quattordici punti, esattamente la metà di quelli del Foggia. L’ambiente è quindi abbastanza teso e il bisogno di punti dei nerazzurri rende il clima piuttosto infuocato. Quattro i precedenti tra le due squadre allo stadio del Bisceglie. Due le vittorie dei padroni di casa, un pareggio ed una vittoria del Foggia nel campionato 61/62 con gol del “mitico” Vittorio Necera, bomber indimenticato del Foggia di Oronzo Pugliese. L’ultimo confronto in gare ufficiali al “Ventura”, tra le due squadre risale alla stagione 2012/13, campionato di Serie D ed Il Foggia di Pasquale Padalino uscì sconfitto dal “Ventura” con un pesante tre a zero. Marchionni dovrà fare a meno di due pezzi da novanta, il difensore Del Prete ed il metronomo di centrocampo Rocca, nonché di Vitale. Per lo stallo societario tutto tace sul mercato in entrata, mentre pare in uscita, destinazione Livorno, il difensore Lucarelli, figlio di Alessandro, difensore di proprietà del Parma, ora in prestito al Foggia. Insomma in casa rossonera non è decisamente un buon motivo. Si spera, al più presto in una risoluzione dell’assetto societario ed eventuale rafforzamento dell’organico. La situazione è attualmente tranquilla, ma la salvezza è ancora lontana.




lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento