Ultim'Ora

Calcio. Foggia, bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto?



Ermanno Fumagalli portiere del Foggia (foto web) ndr.

di Mario Schena

FOGGIA, 13 GEN. - Bicchiere mezzo pieno o bicchiere mezzo vuoto? Questa la sintesi della gara di lunedì sera contro la Juve Stabia. Un Foggia “double face” ha perso l’occasione per essere terzo in assoluta solitudine. Un primo tempo da dimenticare, una ripresa decisamente migliore, più concreta e tecnicamente accettabile. Il Foggia ha comunque dimostrato che, quando incontra squadre strutturalmente e tecnicamente superiori, e la Juve Stabia lo ha dimostrato, soffre. D’altronde non potrebbe essere diversamente. La squadra rossonera è partita con un obiettivo chiaro, salvarsi. Lo sta raggiungendo in maniera egregia e al di la delle più rosee aspettative. Chiedere di più potrebbe sembrare pretestuoso ed esagerato. L’organico si sta rivelando una sorpresa, ma non va dimenticato che non ci sono elementi tali da pretendere molto da questa squadra. Se si analizza attentamente la gara contro i campani ci si rende conto che il Foggia non ha mai impensierito il portiere avversario. 

Se, ci aggiungiamo, che il migliore della squadra di Marchionni è stato il suo numero uno, Fumagalli, si arriva alla ovvia conclusione che è andata più che bene. Il portiere rossonero ha inequivocabilmente negato almeno tre gol a Romero, il che significa che gli ospiti hanno di che recriminare, di contro va evidenziato che il portiere è lì per parare e quindi i conti tornano. Bisogna guardare al futuro. E lo si può fare, ribadiamo, con una notevole tranquillità. Arrivasse anche una definitiva stabilità societaria il quadro sarebbe ottimale. Non abbiamo al momento notizie certe su trattative più o meno concrete, ma quello che sta lasciando perplessi è il continuo beccarsi tra i soci proprietari. Arrivasse la schiarita anche sul fronte Società, si potrebbe pensare ad un futuro, sebbene non prossimo, certamente votato alla crescita del gruppo e al raggiungimento di obiettivi ambiziosi. I tifosi attendono pazientemente sperando in un domani decisamente roseo. Nel frattempo cresce la rosa del Foggia con l’arrivo, come annunciato dal presidente Felleca, ai microfoni di RAI SPORT di un nuovo difensore. Si tratta di Nicola Turi, con un passato tra le fila di Bari e Bisceglie. Per lui un contratto fino al 2022.



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento