Ultim'Ora

Bari. Arresto di 28enne per detenzione di droga [CRONACA DEI CC. ALL'INTERNO]

La droga sequestrata. (foto cc.) ndr.

di Redazione

BARI, 19 APR. (COMUNICATO STAMPA) -  Continuano senza sosta i servizi di prevenzione e repressione, disposti dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Bari, contro il traffico di sostanze stupefacenti. I Carabinieri della Stazione di Bari Carrassi, durante il servizio di “carabiniere di quartiere”, hanno tratto in arresto un 28enne barese, residente nel quartiere Japigia, già noto alle forze di polizia, per detenzione ai fini di spaccio di droga. I militari, transitando in via Celso Ulpiani, hanno notato F.A. 28enne mentre armeggiava in una cassetta di derivazione telefonica, con accanto la propria vettura lasciata aperta e col motore acceso, pronta per la fuga. Il tempestivo controllo ha permesso di rinvenire e sequestrare la somma in contanti di 150 € ed una chiave in metallo specifica per l’apertura di cassette telefoniche, trovate addosso al soggetto, e 58 dosi di cocaina per complessivi 25 grammi occultate nella citata cassetta. A seguito di convalida di arresto, l’uomo su disposizione dell’ Autorità Giudiziaria è stato sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di dimora e presentazione alla polizia giudiziaria, mentre la sostanza stupefacente, all’esito delle analisi di laboratorio, verrà depositata presso l’ufficio corpi di reato del Tribunale di Bari. 

CONVERSANO (BA). APPARTAMENTO ADIBITO A PIAZZA DI SPACCIO, UN ARRESTO

I Carabinieri della Stazione di Conversano, al termine di un servizio di controllo volto contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno arrestato in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio tale P.N., 21enne, disoccupato, incensurato. Il giovane, originario di Noicattaro, si era da poco trasferito a Conversano, dove aveva preso in locazione un’abitazione nei pressi del campo sportivo, trasformandola in punto di vendita di sostanze stupefacenti. Tuttavia il via vai di persone non era sfuggito agli abitanti del quartiere, evidentemente allarmati dai movimenti sospetti che avvenivano specie nelle ore serali, i quali chiedevano l’intervento di militari del locale Comando Arma. Quest’ultimi, nel corso di un servizio di osservazione, dopo aver constato l’andirivieni di soggetti presso l’abitazione segnalata, decidevano di intervenire all’interno. Il malfattore tuttavia, accortosi della presenza delle forze dell’ordine, gettava dalla finestra alcuni panetti di hashish, tutti immediatamente recuperati dai militari che avevano circondato l’abitazione. Nel corso della perquisizione domiciliare venivano sequestrati 217 gr. di hashish, 21 gr. di cocaina, 21 gr. di marijuana e due bilancini di precisione, tutto materiale rinvenuto sul tavolo della cucina in fase di confezionamento mentre, all’interno di un marsupio, la somma in contanti di euro 1500,00. Al termine delle formalità l’arrestato è stato sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari. 

NOCI (BA). APPLICAZIONE DEL PROVVEDIMENTO INTERDITTIVO ANTIMAFIA A UN'IMPRESA DEL LUOGO 

I Carabinieri del Nucleo Informativo del Comando Provinciale di Bari hanno dato esecuzione a un’informazione antimafia interdittiva, ai sensi dell’art. 91 del D.Lgs n. 159/2011, emessa dalla Prefettura di Bari, nei confronti di un 46 enne di Putignano, titolare firmatario di un’impresa individuale, con sede a Noci, che esercita l’attività di bar ed altri esercizi pubblici simili. Il provvedimento scaturisce da una serie di risultanze informative che fanno ritenere sussistente il concreto e attuale pericolo di infiltrazione mafiosa nei confronti dell’impresa individuale, sulla base di accertati collegamenti con soggetti appartenenti o ritenuti contigui ad ambienti della criminalità organizzata.



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento