Ultim'Ora

Bari. Anziano rintracciato, salvato e soccorso dalla Polizia di Stato [CRONACA DELLA P.S. ALL'INTERNO]

Controlli della Polizia a Bari. (foto P.S.) ndr.

di Redazione

BARI, 22 MAG. (COMUNICATO STAMPA)- Era stato colto da malore durante una passeggiata in riva al mare Erano le 13.40 di ieri quando un anziano signore di 80 anni ha chiamato la centrale operativa per chiedere di essere soccorso, a causa di un malore, riferendo di trovarsi a Bari in un non precisato tratto di spiaggia, lungo via Alfredo Giovine. Gli immediati accertamenti hanno consentito di localizzare la zona da cui proveniva il segnale del suo telefono cellulare ma, ricontattato per ottenere informazioni più precise, l’uomo non rispondeva al telefono. Venivano immediatamente avviate le ricerche mediante l’invio in zona di alcune Volanti della Questura di Bari; ricerche che, inizialmente, non davano esito positivo. Decisiva l’intuizione di due poliziotti che hanno notato un’auto parcheggiata in uno sterrato che si affaccia sul mare. Dopo essersi avvicinati ed aver approfondito il controllo, gli agenti hanno individuato l’uomo, disteso sui ciottoli e adagiato su un fianco, con una parte del capo immerso nell’acqua, in stato di semi-incoscienza. Prontamente i poliziotti hanno soccorso l’anziano ed hanno allertato personale del 118, giunto sul posto poco dopo, che ha trasportato la persona in ospedale. Prognosi di 40 giorni per l’anziano, dovuta ai traumi riportati per la caduta causata dal malore. Gli agenti dell’U.P.G.S.P. hanno rintracciato anche la figlia dell’anziano: la donna si è recata sul posto ed è stata messa al corrente dell’accaduto. A lei sono stati anche affidati l’auto del padre ed il suo telefono cellulare, rinvenuto a poca distanza. 

BARI, DUE PERSONE DENUNCIATE DALLA POLIZIA DI STATO 

La prima persona, un giovane incensurato di 23 anni, ieri sera, dopo essere stato coinvolto con la propria auto in un sinistro con un autobus di linea, si è dato alla fuga ma è stato prontamente fermato dai poliziotti della Squadra Volante, lungo via Napoli. Sottoposto a controllo, l’uomo ha anche opposto resistenza ed inveito contro gli agenti che stavano effettuando gli accertamenti del caso. Dopo essere stato fotosegnalato, è stato indagato in stato di libertà per oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale. Questa notte, inoltre, al quartiere Madonnella, i poliziotti della Squadra Volante sono intervenuti a seguito di segnalazione, giunta al 113, relativa ad un furto in atto; obiettivo del ladro, una Fiat 500 parcheggiata sulla pubblica via. Accortosi dell’arrivo della Volante, ha nascosto i fari smontati dall’auto sotto un’altra vettura ed ha cercato di dileguarsi. Fermato in corso Sonnino, è stato sottoposto a controllo. Da accertamenti è risultato essere un pregiudicato barese di 43 anni, già destinatario di avviso orale del Questore di Bari. L’uomo, ripreso nell’atto di smontare i fari da alcune telecamere di videosorveglianza della zona, è stato sottoposto a fotosegnalamento e denunciato in stato di libertà per il reato di furto aggravato. I fari dell’auto, smontati dal malvivente, sono stati recuperati dagli agenti e restituiti al legittimo proprietario. 

LA POLIZIA DI STATO ARRESTA 3 PREGIUDICATI, NOTI BORSEGGIATORI, PER FURTO AGGRAVATO NELLA STAZIONE DI BARLETTA. 

Di recente, nella stazione di Barletta, sono stati commessi alcuni furti in danno di viaggiatori, all’atto della salita a bordo di treni della lunga percorrenza. A seguito delle segnalazioni ricevute dal Posto di Polizia Ferroviaria, sono scattate mirate attività d’indagine, che hanno portato all’arresto, nelle prime ore di questa mattina, nella stazione di Barletta di 3 noti borseggiatori operanti in ferrovia, colti in flagranza dagli agenti, nel mentre tentavano di sfilare il portafogli dalla tasca posteriore del pantalone di un ignaro viaggiatore, intento a salire sul Frecciargento Lecce-Roma. I 3 uomini, pluripregiudicati baresi, sono stati fermati e tratti in arresto per tentato furto aggravato, in concorso tra loro e sottoposti agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento