Ultim'Ora

Franco Landella, Sindaco di Foggia, si è dimesso

Franco Landella (foto N. B. ) ndr.

di Redazione

FOGGIA, 04 MAG. - Franco Landella, Sindaco di Foggia si è dimesso. Si attendono le dimissioni protocollate.

L’ufficialità è giunta nel pomeriggio, subito dopo la riunione tenutasi a Palazzo di Città con le forze politiche cittadine. Inizialmente sembrava fosse un prender tempo in attesa di una seconda riunione. Poi la svolta di Landella, forse un fulmine a ciel sereno per la maggioranza comunale, che ha rimesso il suo mandato.

La decisione era nell’aria, tant’è che le principali forze politiche di maggioranza si sono incontrate nelle loro sedi. Un andirivieni di politici, non solo cittadini, che stavano studiando come salvare l’attuale sindacatura, seppur lo stesso Primo Cittadino aveva già meditato il responso.

Si è tentato di tutto, dal far desistere Landella a lasciare, ad andar avanti con i risicatissimi numeri di maggioranza, con le sostituzioni di Consiglieri dimissionari, ultimo tra questi Consalvo Di Pasqua. Non da meno son stati anche i colpi ricevuti dall’esterno, da quei non eletti che non si son visti nominati in CdA o da chi si sentiva prossimo a entrare in Consiglio o in qualche partecipata comunale, che hanno remato contro e che hanno stracciato tessere di partito e addirittura cambiato casacca e posizione.

Niente da fare. Franco Landella ha deciso di rimettere il suo mandato. Quel “Foggia Vince” e “È Viva Foggia” ha tenuto per poco. Ora sarà il tempo a ufficializzarne la definitiva chiusura di un mandato, il secondo, nato già tra le polemiche e che si è trascinato tra cambi di casacche, nomine desiderate ma non accolte, sfiducie politiche e scandali giudiziari con arresti eccellenti.

Se tutto rimarrà come oggi, Foggia sarà commissariata politicamente in attesa del verdetto della Commissione antimafia che sta studiando gli atti cui ha avuto accesso. Tuttavia si attendono le dimissioni protocollate. Nel frattempo il suo vice è nel pieno delle funzioni da sostituto Sindaco.

«Foggia in questo momento ha bisogno di serenità, di essere tenuta al riparo da ogni tentativo di gettare fango su chi l’amministra con passione e dedizione –il commento a caldo del dimissionario Sindaco Franco Landella-. I cittadini foggiani meritano propositi, non polemiche; una visione del futuro, non una continua rincorsa alle dietrologie. In questi anni abbiamo speso tutte le nostre energie per un rilancio vitale della nostra comunità, senza mai risparmiarci, anteponendo il bene di tutti alle pur legittime  ambizioni di ciascuno. La mia unica ambizione è stata sempre quella di servire Foggia, oggi intendo dimostrarlo ulteriormente rimettendo il mio mandato di Sindaco per consentire a tutte le forze politiche di essere compiutamente consapevoli della loro responsabilità di aver cura delle urgenze e delle speranze della nostra comunità. La mia disponibilità al confronto è una certezza su cui potranno contare –incalza Landella. Intanto sento di esprimere profonda gratitudine per chi ha scelto di condividere con me la preoccupazione quotidiana di governare la città: i colleghi della Giunta municipale, soprattutto coloro che con straordinaria generosità si sono ultimamente uniti a noi; le forze politiche della maggioranza che mi hanno sostenuto, in particolar modo la Lega e Matteo Salvini con cui ho condiviso ogni momento determinante la mia scelta politica e questa mia ultima decisione. Per Foggia, per i foggiani io ci sarò sempre, con immutato amore –la conclusione del Sindaco dimissionario-».

 




lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento