Birra Morena - Birra Winner

Ultim'Ora

A Foggia apre un'altra ala dei Campi Diomedei

Scorcio dei Campi Diomedei (foto in allegato CS) ndr.

di Redazione

FOGGIA, 27 APR. (Com. St.) - “Sono felice di poter consegnare un'altra porzione di questa incredibile opera alla città. Un passo in avanti, seppur piccolo se consideriamo la grandezza dell’area, in vista della apertura definitiva dei Campi Diomedei”. Lo afferma la sindaca di Foggia, Maria Aida Episcopo, che il 27 aprile, alle ore 11.30, insieme al vicepresidente della Regione Puglia Raffaele Piemontese, la presidente del Consiglio Comunale Lia Azzarone e ai componenti della Giunta Comunale, ha partecipato alla cerimonia di consegna della nuova area interna al parco urbano.

Con un’estensione di 23 ettari, Campi Diomedei si candida a essere uno dei parchi urbani più grandi dell’Italia centro-meridionale. Con quella in consegna domani, l’area fruibile ammonterà a 5,5 ettari, a cui vanno ad aggiungersi i 4 ettari già nella disponibilità dell’Ex Iriip.

“Mi piacerebbe - sottolinea Episcopo - che venisse compresa l’enormità un’opera, che viene da lontano, che donerà alla città un grande “patrimonio ambientale” che, al di là dell’aspetto urbanistico, avrà una grande ricaduta sociale in termini di aree verdi e spazi fruibili dalla collettività. Un patrimonio che dovremo custodire gelosamente e con estrema cura e attenzione”.

Un nuovo passo avanti verso la nascita di uno dei più grandi parchi urbani del Sud e fra i più grandi d’Italia si è registrato, stamattina, a Foggia, con la consegna di nuove aree del Parco urbano e archeologico “Campi Diomedei” che si sta completando con il sostegno della Regione Puglia che ha ceduto gratuitamente al Comune di Foggia circa 20 ettari di sua proprietà, trasferendo l’area dell’ex Galoppatoio e finanziando il progetto con 2 milioni e mezzo di euro stanziati sul Fondo di Sviluppo e Coesione 2007-2013.
 
La planimetria completa dei Campi Diomedei (foto in allegato CS) ndr.


“Si tratta di uno dei più importanti progetti della storia recente di Foggia –– ha rimarcato il vicepresidente della Regione Puglia e assessore al Demanio e Patrimonio, Raffaele Piemontese, che affiancava la sindaca del capoluogo, Maria Aida Episcopo –– inserito in un quadrante della città molto dinamico, dove si sono concentrati e si stanno concentrando altri importanti investimenti regionali, da quello che hanno portato, a settembre scorso, all’apertura della biblioteca di comunità della Facoltà di Ecomomia all’angolo tra via Romolo Caggese con via Marina Mazzei, dove un’ex palestra dismessa è stata completamente restaurata con un finanziamento regionale di 1 milione e 600 mila euro; a quelli che matureranno con i 6 milioni di euro attinti dal bilancio autonomo regionale per contribuire alla rinascita dell’Anfiteatro Mediterraneo e con i 7 milioni e mezzo di euro stanziati per favorire l'acquisto da parte dell’Università di Foggia della Caserma Miale in piazzale Italia”.

Nel sottolineare la sinergia sempre più stretta tra Regione Puglia e Comune di Foggia, Piemontese ha ricordato che la cessione è consistita in 19,60 ettari trasferiti in comodato gratuito trentennale al Comune di Foggia, con l’impegno di quest’ultimo a realizzare strutture e attrezzature affinché il Parco urbano e archeologico “Campi Diomedei” si integri con i restanti 3,80 ettari che continueranno a essere destinati alle attività dell’Ufficio Incremento Ippico del Servizio Agricoltura regionale.

Il progetto sui complessivi 23 ettari del Parco urbano e archeologico "Campi Diomedei" è stato sviluppato sugli elaborati proposti da un raggruppamento di professionisti capeggiato dal professor Efisio Pitzalis, docente di Progettazione Architettonica presso la Facoltà di Architettura della Seconda Università di Napoli, selezionati nel 2012 al termine di un Concorso internazionale di idee.





All Rights Reserved. ©lagazzettameridionale.it (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento