Ultim'Ora

Festival. Grande successo per “La Poesia è luce nella notte”, VIII rassegna poetica delle arti

La compagnia teatrale. (foto M.C.) ndr.

di Maria Caeavella

BARI, 29 MAR. - Ormai da otto anni, in occasione della giornata mondiale della Poesia, l’associazione “Comunicazione Plurale” ha organizzato il festival “La Poesia è luce nella notte”, evento che già nelle passate edizioni ha ottenuto significativi riconoscimenti dal mondo della cultura e ha goduto del patrocinio dell’UNESCO, dell’Università degli Studi di Bari, delle Istituzioni locali ed il consenso del Presidente della Commissione Cultura della Camera dei Deputati. L’evento, fissato ogni anno con l'arrivo della primavera, è articolato in una serie di performance che, oltre alla Poesia, valorizza ogni forma d’arte, con il coinvolgimento di partecipanti diversificati per età. La Dott.ssa Elena Diomede ha inteso dare all'evento sin dagli esordi, un’impronta socio-educativa, elemento che caratterizza lo spirito dell’Associazione di cui è Presidente; pertanto ha inteso mettere al primo posto degli interventi artistici il comparto Scuola di ogni ordine e grado, oltre alla partecipazione di artisti, letterati, musicisti presenti sul territorio. La manifestazione di quest'anno ha avuto come TEMA : “IL VIAGGIO”, il poeta- drammaturgo Luigi Pirandello – per i 150 anni dalla nascita; il pittore Pablo Picasso – di cui si celebrano i 100 anni della sua venuta in Italia -; il film fantascientifico “Guerre stellari” – per la ricorrenza dei 40 anni dalle sue nove nomination al premio Oscar. Questi tre eventi, apparentemente così diversi, hanno in comune un elemento trasversale: proprio “Il viaggio”, in tutte le sue accezioni, divenuto il filo conduttore delle performance che sapientemente sono state ideate e rappresentate. Al termine dell'evento abbiamo intervistato la dott.ssa Elena Diomede presidente dell’associazione “Comunicazione Plurale”e ideatrice dell'evento: 
D.: - Com'è nata l'idea de "la poesia è luce nella notte"? 

R.: - Nasce da una persona che coltiva la poesia da sempre e che già ,con l’associazione da dodici anni organizza altro evento poetico e interviene nelle Scuole con laboratori sulla poesia. ‘’Poesia è luce nella notte’’ si ispira alla Giornata Mondiale della Poesia indetta dall’UNESCO, che ha scelto come riferimento l’equinozio di primavera, e quindi ha un format di notte bianca proprio per sottolineare il passaggio alla stagione fiorita. 

D.: - E' soddisfatta dei risultati raggiunti in questi otto anni? 

R.: - La poesia non dà risultati matematici ma è un seme che si getta, con gioia e generosità: a volte trova un terreno arato, a volte no. Noi continuiamo a seminare. 

D.: - secondo lei per la gente di oggi che valore ha la poesia? 

R.: - Questo è il punto dolens. Trova seguaci solo tra ‘gli addetti ai lavori’. Sarebbe auspicabile che nelle Scuole, all’analisi filologica ed al momento fruitivo si intrecciasse un aspetto produttivo educando alle emozioni ed all’osservazione della realtà. ( in estrema sintesi quello che potrebbe essere un progetto di educazione alla Poesia.) Altro elemento deterrente il dilagare di una cattiva poesia da parte di sedicenti poeti complici Case Editrici ….. Sono del parere che ‘’ai posteri l’ardua sentenza’’ per quanto concerne la produzione poetica dei contemporanei. 

D.: - pensa di continuare a realizzare ancora in futuro eventi che promuovono la poesia? 

R.: - Sì, sicuramente sì. Sempre nello spirito di esplorazione e di approfondimento. Non bisogna demordere mai.’’Gutta cavat lapidem’’ 

D.: - Quali sono i progetti a breve e a lungo termine per "Comunicazione plurale"? 

R.: - A maggio ci sarà: ‘’Poesia in forma di rosa’’ evento che porta alla ribalta autori contemporanei che già da tempo navigano nel mondo della poesia. 

La kermesse prevede una pubblicazione di composizioni di autori contemporanei a cui si aggiunge una rubrica poetica o di autori ‘consacrati’ o di eventi importanti di attualità. Ad es. quest’anno l’argomento riguarderà Bob Dyland, premio Nobel per la letteratura, e dintorni musicali. Per i progetti a lungo termine:laboratori creativi, cenacoli di lettura, conversazioni sul ‘’Benessere psico –fisico’’ e quant’altro l’utenza vorrà realizzare. Dimenticavo: una gita per ammirare le acqueforti di Chagall. (poi pausa estiva)



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento