Ultim'Ora

Il Gen.Vittorio Tomasone, Comandante del Comando Interregionale Carabinieri "Ogaden" fa tappa a Foggia

A dx il Gen.Vittorio Tomasone, Comandante del Comando Interregionale Carabinieri "Ogaden" (foto CC) ndr.
di Redazione

FOGGIA, 22 LUG. (Com. St.) -
Iniziata nella prima mattinata di mercoledi, si è conclusa ieri la visita che il Comandante Interregionale Carabinieri "Ogaden", Generale di Corpo d'Armata Vittorio Tomasone, ha voluto dedicare al Comando Provinciale dei Carabinieri di Foggia.
Il Generale Tomasone dallo scorso gennaio ricopre il Comando di vertice da cui dipendono le Legioni Carabinieri Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata e Puglia.
Ufficiale Generale di grande esperienza operativa, è stato accolto dal Comandante Provinciale, Col. Marco Aquilio, e accompagnato dal Comandante della Legione Carabinieri Puglia, Generale di Brigata Giovanni Cataldo, ai quali, dopo aver verificato il buon andamento delle diverse componenti del Comando Provinciale, ha espressamente richiesto di entrare nel vivo delle problematiche locali, analizzando le strategie di lotta ad ogni forma di criminalità e le attività di indagine in corso e in via di pianificazione. Ha quindi incontrato il personale, e a tutti ha rivolto espressioni di ringraziamento e apprezzamento per il servizio svolto e per la quotidiana opera di prevenzione e repressione svolta sul territorio, ribadendo l'importanza e il ruolo di assoluta centralità ricoperto dall'Arma dei Carabinieri nel "sistema sicurezza" del Paese. Nella circostanza il Comandante Interregionale ha esortato tutti i Carabinieri a continuare ad impegnarsi sempre al meglio delle proprie possibilità per garantire ai cittadini sicurezza e civile convivenza, invitandoli a farsi sempre più carico delle loro esigenze. Nell'incontro il Generale Tomasone ha voluto anche salutare una delegazione dell’Associazione Nazionale Carabinieri e gli organi della rappresentanza militare.
Successivamente, nel corso di un lungo confronto con gli altri Ufficiali del Comando Provinciale, i Comandanti delle Compagnie, dei Nuclei Operativi e Radiomobili, del Gruppo Carabinieri Forestale, e i Comandanti delle Stazioni delle provincia, ha affrontato le peculiarità di ciascuna zona, condividendo un approfondito punto di situazione sull'azione di contrasto e sul controllo del territorio e mettendo a disposizione la sua esperienza e gli strumenti di cui dispone.
Il Generale ha poi salutato il Prefetto di Foggia, dott. Massimo Mariani, il Procuratore di Foggia, dott. Ludovico Vaccaro, e l’Arcivescovo della diocesi di Foggia-Bovino, Mons. Vincenzo Pelvi.
Dopo questa prima fase, il Comandante Provinciale ha quindi accompagnato il Generale Tomasone a visitare alcuni dei più impegnati Comandi del territorio provinciale, dove l'alto Ufficiale ha potuto constatare personalmente l'impegno che l'Arma locale quotidianamente pone sia nella lotta ad ogni forma di illegalità, che nell'assicurare alle popolazioni la vicinanza dell'Istituzione e dello Stato.
La "quarantott'ore" di approfondimenti si sta quindi ora concludendo sul Gargano, dove il Generale Tomasone ha potuto verificare l'efficienza del composito dispositivo che l'Arma dei Carabinieri ha schierato in risposta ai gravi fatti di sangue che, ormai da qualche anno, rischiano di piegare una delle zone più attraenti, e potenzialmente più ricche, dell'intera regione. Qui, infatti, da ben prima dei ben noti fatti dello scorso agosto, il Comando Provinciale dei Carabinieri di Foggia aveva già riposto le maggiori attenzioni e risorse, sia a livello preventivo che investigativo-repressivo, con una rimodulazione dei propri assetti sul territorio, rendendoli più aderenti alle necessità, e con una più spinta proiezione esterna di ogni propria risorsa.
Nella convinzione che i risultati positivi di tanti sforzi potranno, finalmente, vedersi a breve, il Comandante Interregionale dopo aver toccato con mano la realtà foggiana, ha assicurato che la seguirà con ancora grande attenzione dando il massimo sostegno a tutti i reparti che quotidianamente vi operano.



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento