Ultim'Ora

"Perché siamo distanti dall'amministrazione D'Arienzo". Per il Movimento "Difesa Civica" son solo “promesse da marinaio”

Monte Sant'Angelo (foto villasantamariadipulsano.it) ndr.
di Redazione

MONTE SANT'ANGELO (FG), 24 LUG. (Com. St.)  - A pochi giorni dallo scandalo politico “Monte papers” che sta coinvolgendo la comunità di Monte Sant’Angelo, oltre le continue botte e risposte, perlopiù pubblicate sui social network, tra i diretti interessati e alcune forze politiche locali, si registra un’altra presa di posizione di un gruppo politico d’opposizione all’attuale Amministrazione comunale targata Sindaco d’Arienzo. Stiamo parlando del Movimento "Difesa Civica" che ha fatto pervenire presso la nostra redazione un comunicato stampa che fa la sintesi di un anno (precisamente sono 14 mesi) di consiliatura CambiaMonte-PD. Il Movimento "Difesa Civica" non è favorevole al lavoro finora svolto dal Sindaco, ponendo in evidenza che ciò che era stato pianificato nel programma elettorale, che ha sancito la vittoria di CambiaMonte, son solo “promesse da marinaio”.

Di seguito il comunicato del Movimento "Difesa Civica".

«Crediamo sia giusto e doveroso, a più di un anno di distanza dalle elezioni che hanno portato al rinnovo del consiglio comunale, tirare le somme ed esprimere il nostro parere.
L'attesa, le speranze e le aspettative della comunità erano legittimamente alte dopo la pagina dura e buia del commissariamento.
Sfortunatamente è evidente che i buoni propositi siano stati in buona parte traditi e smentiti dai fatti di questo primo anno di amministrazione.
Quello sprint, quel dinamismo, quella vicinanza alla gente, quei proclami di una nuova azione incisiva e concreta che dovevano portare crescita e benessere nella città, la creazione di nuovi posti di lavoro, l'importanza di innalzare la qualità della vita e la necessità di adoperarsi per i più deboli... purtroppo non c'è stato nulla di tutto questo.
Non c'è stato quel contatto assiduo e costante ai bisogni dei cittadini, senza dimenticare la considerazione di cui necessita una comunità come la nostra.
Lo spirito che ha contraddistinto i dialoghi e i confronti, il percorso e gli intenti che hanno portato alla composizione della coalizione, sono solo un lontanissimo ricordo. Nulla trova riscontro nella realtà dei fatti.
Le idee e i buoni propositi della campagna elettorale sono stati disattesi.
Il programma? Abbandonato e dimenticato; in pratica, promesse da marinaio.
Non è questa la città che vogliamo e che vogliono i cittadini di Monte Sant'Angelo, non è questa l'idea elaborata e condivisa nei lavori di composizione della coalizione, non è questo che diceva e dice il programma, non è questo che merita Monte.
Non intendiamo assecondare la passività e la rassegnazione. Noi ci sentiamo distanti da questo modo di fare politica e non condividiamo il modo in cui è amministrata la città.
Ci preoccupa l'elemento di negatività che domina tra la gente.
Saremo vigili, fermi e decisi; applaudiremo quando e se ci saranno azioni concretamente positive per la nostra città, ma saremo attenti, inflessibili, pronti a spronare e a criticare, anche a fare opposizione, se sarà necessario, per difendere la nostra amata collettività.
Il declino sociale ed economico di Monte è chiaro e forte e non si può più far finta di nulla.
Tutto questo non ci può lasciare indifferenti. Salvare e svegliare la comunità sono il primo passo per sperare nella sopravvivenza di questa città .
Bisogna agire! È necessario rompere il silenzio e difendere quel che resta della storica, blasonata, bella, fiera e forte (ex) capitale del Gargano: Monte Sant'Angelo.
"Il mondo non sarà distrutto da quelli che fanno il male,ma da quelli che li guardano senza fare nulla." Albert Einstein». 

A cura del Movimento "Difesa Civica".



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento