Ultim'Ora

Monte Sant'Angelo, al Green Cave presentazione de La Lupa e di Se stasera viene il mare

Il logo di Festambientesud (foto web) ndr.
di Redazione

MONTE SANT'ANGELO (FG), 26 GEN. (Com. St.) - Nella manifestazione culturale Green Cave di FestambienteSud si svolgerà la presentazione di due romanzi: "La Lupa" di Piernicola Silvis (lunedì 28 gennaio, ore 18) e "Se stasera viene il mare" di Claudio Lecci e Mariella Di Monte (venerdì 1 febbraio, ore 18). Appuntamenti nel centro culturale di Legambiente in via Garibaldi 27, a Monte Sant'Angelo. INGRESSO LIBERO.

La Lupa (SEM edizioni) di Piernicola Silvis
Intervengono l’autore la giornalista Giovanna Greco.


Diego Pastore, il serial killer dei bambini che abbiamo conosciuto nel precedente thriller di Piernicola Silvis, Formicae, al contrario di quanto si credeva, non è morto. Ferito gravemente, è ricoverato nell'ospedale di San Giovanni Rotondo, da dove, con una clamorosa azione paramilitare, viene prelevato dagli uomini del clan di Sonia Di Gennaro, moglie di un carismatico boss mafioso del Gargano. Renzo Bruni inizia un'implacabile caccia all'evaso, senza immaginare, però, che nel frattempo Diego Pastore si è affiliato al clan che ne ha organizzato l'evasione, diventandone prima il sanguinario sicario e poi l'aspirante capo. Fra gli efferati omicidi di una guerra fra clan e le sporche intromissioni di una politica deviata, Bruni ingaggia una lotta all'ultimo sangue con Pastore, un serial killer messosi al servizio della quarta mafia, la più sanguinaria.

Se stasera viene il mare (Editore Grenzi) di Claudio Lecci e Mariella Di Monte
Intervengono gli autori


Angelo Battelli è un ingegnere affetto da una rara forma di personalità multipla, affascinato dall’avvenente psichiatra che lo cura e in qualche modo ricambiato. La singolare relazione provoca lo scomposto risentimento del geloso direttore della clinica, che determina una drammatica svolta della vicenda. Mario Nacci, carismatico capo della squadra Mobile, con una brillante intuizione, ribalta l’indagine del suo vice e del pubblico ministero titolare dell’inchiesta, la procace dottoressa Veronica Pappalani.

Il lettore viene così trascinato in un epilogo che fa riflettere sulle molteplici possibilità dell’esistenza umana.

“Un’analisi del mondo interiore che affascina ed ha come protagonisti personaggi indimenticabili. Un dialogo ad un tempo medico, psicologico, filosofico e poetico, reso con un linguaggio ricco e raffinato. Una storia avvincente, un epilogo appassionante ed onirico. Un pezzo letterario di autentica bravura.”

Dalla prefazione di Francesco Alberoni



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento