Ultim'Ora

Cucina. Qualità in Puglia ignorate o poco valorizzate

Il piatto pronto. (foto web) ndr.

di Giuseppe Femiano

BARI, 14 MAR. - In quella splendida parte d’Italia chiamata Puglia, sede di storia e cultura ultra millenaria e che si affaccia sulla parte meridionale del mar Adriatico spingendosi con lingua sottile tra i due mari Adriatico e Ionio, vi sono qualità quantomeno poco valorizzate o addirittura ignorate. Oggi daremo una ricetta culinaria poco conosciuta, appetitosa, facile e genuina, ma di semplice preparazione. 

Orecchiette pomodorini e alici 

Ingredienti 

400 gr di pomodorini ciliegini 
200 gr di alici fresche spinate 
½ bicchiere di olio evo 
2 spicchi d’aglio 
1 manciata di capperi dissalati 
3-4 filetti di acciuga sotto sale 
1 peperoncino piccante 
Prezzemolo fresco tritato al momento 

Preparazione 

In un tegame lasciate rosolare per qualche minuto l’aglio tritato, peperoncino piccante, a metà aggiungete i filetti d’acciuga, poi i pomodorini tagliati a pezzettoni, l’origano e i capperi dissalati e cuocere ancora per ¼ d’ora circa a fuoco medio. Infine aggiungete le alici fresche e se necessario un mestolo di acqua tiepida e continuate la cottura. Intanto cuocete al dente 400 gr di orecchiette pugliesi possibilmente fresche, scolate e passatele nella padella con il sugo. Impiattate aggiungendo una buona quantità di prezzemolo tritato (in base al gusto personale) assieme ad una striscia di scorza di limone. Pasteggiate con un ottimo vino rosato pugliese il Suprematism di Tor De’ Falchi di Minervino Murge caratterizzato da freschezza, gusto vellutato e morbido. Gradazione 12% con temperatura di esercizio (8°- 10° C). 

Buon appetito!



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento