Ultim'Ora

Cagnano Varano (Fg). Ucciso in un agguato un carabiniere

Il luogo del crimine. (foto web) ndr.

di Redazione

FOGGIA, 13 APR. (COMUNICATO STAMPA) - “Ancora oggi l’Arma piange la perdita di un proprio commilitone, il Maresciallo Maggiore Vincenzo Carlo Di Gennaro, vittima di una aggressione di inusitata violenza da parte di un pregiudicato nel corso di un controllo su strada. Ancora una volta un Carabiniere sacrifica la propria vita per garantire sicurezza ai cittadini. Non si tratta di una tragica fatalità. Ancora una volta emerge la normalità dell’agire quotidiano di un appartenente alle Forze dell’ordine. Ancora una volta emerge lo spirito di servizio, il senso del dovere, il coraggio di chi opera per il bene comune, consapevole dei rischi cui si va incontro, frutto di violenze gratuite e sproporzionate. Il Co.Ce.R. Carabinieri si stringe intorno alla famiglia ed esprime il proprio cordoglio per la perdita del caro Vincenzo e gli auspici di una pronta guarigione per il Carabiniere Pasquale Casertano. Ai politici l’invito a non limitare la loro attenzione a frasi di circostanza, ma a sostenere con misure concrete l’operatività degli appartenenti alle Forze di polizia, difendendone il ruolo e rispettandone la dignità professionale. Al Governo, ai Ministri della Difesa e dell’Interno chiediamo, sin da ora, la costituzione di parte civile nel processo che sarà instaurato nei confronti del colpevole, prontamente arrestato dagli operatori immediatamente intervenuti. Ne va della dignità di quello Stato che il Maresciallo Di Gennaro ha difeso quotidianamente nella sua lunga carriera nell’Arma.



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento