Ultim'Ora

Calcio. Foggia vittoria meritata con il Grumentum

La squdara del Foggia (foto webndr 

di Mario Schena

FOGGIA, 3 NOV. - Il Foggia vince con un uno a zero che premia la sua superiorità, ma al termine di una gara non certo esaltante. Bisognava dare continuità. La vittoria di Nardò andava supportata da un successo interno dopo i pareggi di Brindisi e quelli in casa con Gravina e Casarano, già troppi per chi vuole vincere il campionato a detta di mister Corda che, dovendo rinunciare allo squalificato Anellli e agli infortunati Kourfalidis, Salvi, Notaristefano e Maccarone ai quali si è aggiunto Gemmi che si è fermato in settimana, ha schierato il Foggia con Fumagalli tra i pali, in difesa Di Masi e Di Jenno sulle fasce, Viscomi e Gentle centrali, a centrocampo Campagna, Staiano e Delli Carri, punte Iadaresta , Tortori e Cittadino. Grumentum squadra con il niente da perdere anche se terzultima con nove punti, ma che non certo a Foggia cercava i punti salvezza. Tempo davvero brutto. 

Ha diretto Giorgio Bozzetto della sezione di Bergamo coadiuvato da Manuel Anelli e Jacopo Cioffredi, entrambi di Padova. Partita subito piacevole e Foggia vicinissimo al vantaggio in un paio di occasioni nei primi cinque minuti di gioco. Al primo è Iadaresta a incornare di testa sotto porta, la palla non è angolata, ma Donini è comunque super reattivo nella parata, dopo quattro minuti il portiere del Grumentum si ripete, mettendo in angolo una punizione calciata magistralmente da Cittadino e indirizzata all’incrocio dei pali. Ma è un fuoco di paglia. Il Foggia si fa chiudere e nonostante il continuo possesso palla, stenta a trovare gli spazi per far male. Nessun sussulto fin oltre la mezzora e si gioca sotto la pioggia e con i fari accesi. Al trentaseiesimo Foggia davvero sfortunato. Iadaresta entra in area supera il portiere e tira in porta centrando il palo, la sfera attraversa lo specchio della porta e termina fuori. Tre i minuti di recuperi persi nel nulla. Foggia arrembante anche ad inizio di ripresa. Entrano Salines e Russo e proprio quest’ultimo al decimo minuto, dopo aver ricevuto palla da Tortori, entra in area e dalla linea di fondo serve un rasoterra che Staiano mette in rete sul secondo palo. 

La reazione del Grumentum è sterile, ma anche il Foggia stenta a farsi pericoloso negli ultimi sedici metri. Bisogna aspettare la mezzora per assistere ad una occasione per i rossoneri con Viscomi che di testa nette di pochissimo sulla traversa un pallone proveniente da un calcio d’angolo. Al trentatreesimo Campagna trova spazio e si porta al limite dell’area da dove fa partire un bolide ce passa vicino al palo alla destra dell’estremo difensore del Grumentum. Si va verso il recupero che il signor Bozzetto valuta in quattro minuti. Il Foggia continua ad attaccare mentre la squadra lucana cerca la ripartenza per acciuffare un pareggio. Al quarantaseiesimo Russo si invola verso la porta ma si fa chiudere in angolo. Non ci sono altre emozioni ed il Foggia incamera i tre punti utili per rimanere ad una lunghezza dalla capolista Bitonto.


lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento