Ultim'Ora

Foggia. "Community library" [VIDEO], gli "accampamenti letterari" del Poerio aperti a tutta la città

Durante l'evento (foto Liceo Poeriao) ndr.
di Redazione

FOGGIA, 25 NOV. (Com. St.) - È stata inaugurata questa mattina alla presenza di molti rappresentanti delle istituzioni la Community library Liceo “Carolina Poerio” di Foggia, unico progetto finanziato in una scuola della Puglia.

“È un importante momento di apertura della nostra scuola all’intera comunità sia reale, con le nostre porte sempre aperte alla fruizione dei testi, che virtuale grazie alla digitalizzazione di una parte dell'immenso e prezioso patrimonio librario antico e moderno dell’istituto (oltre 19.000 volumi) in quelli che sono attualmente i formati più avanzati per la consultazione”, ha commentato orgogliosa e soddisfatta la dirigente Enza Maria Caldarella.

Al mini tour di presentazione dei vari spazi della “Biblioteca diffusa: accampamenti letterari” realizzata con 450mila euro ottenuti dai fondi dello Smart in Puglia – Community Library, operazione cofinanziata dall’Unione europea a valere sul POR FESR-FSE 2014/2020 della Regione Puglia – Asse VI – Azione 6.7 “Interventi per la valorizzazione e fruizione del patrimonio culturale” hanno partecipato l’assessore regionale al Diritto allo studio Sebastiano Leo, l’assessore al Bilancio e alla Programmazione Raffaele Piemontese, il presidente della Provincia di Foggia Nicola Gatta, l’assessore comunale all’Istruzione Claudia Lioia e la dirigente dell’Ufficio V – Ambito territoriale Foggia Maria Aida Episcopo.


I naturali punti di incontro tra studenti e docenti che sono gli ampi corridoi e slarghi dell'istituto si sono trasformati in spontanee agorà arricchite con istallazioni artistiche destinate alla lettura di libri e tablet, insieme allo spazio riservato alla we bike, provata da Piemontese, Leo e Gatta, in cui si può leggere pedalando e generare energia utile a ricaricare uno smartphone.

La “Biblioteca diffusa” dell’istituto si compone di veri e propri “accampamenti letterari” colorati, ospitali e tecnologicamente avanzati, ma anche di una piattaforma digitale PoerioWikiSchool, software appositamente ideato per la consultazione.

Numerose e rilevanti le ristrutturazioni di molti ambienti all’interno dell’edificio che forniscono alla città nuovi spazi per “accamparsi” in un rinnovato clima culturale, reso attraente esteticamente grazie anche alla collaborazione di artiste foggiane: Monica Carbosiero e Viola Gesmundo.

“Noi Istituzioni siamo particolarmente liete di una comunità che utilizza bene le risorse che mettiamo disposizione: siete sicuramente un esempio non solo per la provincia di Foggia, ma di sicuro sarete un esempio a livello nazionale”, ha detto Piemontese. Sulla stessa linea l’intervento dell’assessore Leo che ha sottolineato come sia strettamente legata all’istituzione scolastica la fruibilità del progetto community library: “La scuola – ha rimarcato - deve essere capofila del progetto, poiché ‘allena’ alla lettura e alla cultura”.

“Un doveroso ringraziamento – ha aggiunto la dirigente Caldarella - va a coloro che col nascosto e silenzioso lavoro di ide

azione e progettazione hanno reso possibile la valorizzazione di un contenitore culturale, il Liceo Poerio, cuore pulsante al centro della città: le professoresse Rita Cavallo e Nicoletta Zannella”.


lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento