Ultim'Ora

Calcio. Il Foggia vince a Francavilla ed aggancia il Bitonto

Staiano centrocampista del Foggia (foto web) ndr
di Mario Schena


Foggia 15 dicembre - Vincere per non perdere terreno dal Bitonto capolista. Foggia alla ricerca della quinta vittoria in trasferta in casa del Francavilla in Sinni che era un avversario decisamente alla portata dei rossoneri. Al Fittipaldi di Francavilla in Sinni E’ finita uno a zero per i rossoneri e il pareggio del Bitonto fuori casa con il Gelbison ha permesso ai ragazzi di Corda di appaiare i bitontini in vetta alla classifica. Foggia che in settimana ha ufficializzato l’acquisto di Tedesco dall’Altamura che si unisce all’arrivo di Mbaba. Tedesco va in panchina mentre il senegalese doveva scontare l’ultimo turno di squalifica. Corda in conferenza stampa aveva dichiarato che non c’erano alternative e che in Lucania bisognava vincere ha schierato i rossoneri con Fumagalli; Carboni, Viscomi, Di Jenno, Di Masi, Staiano, Salvi, Cittadino, Kourfalidis; Russo, Tortori. Ha diretto Stefano Milone della sezione A.I.A. di Taurianova ed è stato coadiuvato da Antonio Portella di Frattamaggiore e Domenico Russo di Torre Annunziata. Non è stata una partita da consegnare agli archivi del calcio complice anche un terreno di gioco molto stretto. Brutta molto brutta con due squadre incapaci di produrre un’azione da gol degna di tale nome. Il primo tempo ha un solo sussulto quando Tortori colpisce la traversa da fuori area con la sfera che, deviata leggermente da un avversario, termina in calcio d’angolo. Per il resto va annotato che il Foggia ha praticamente giocato nella metà campo degli avversari, ma sia Tortori che Russo non hanno mai dettato il passaggio o tentato la conclusione in porta. La buona sorte ha aiutato però il Foggia in pieno recupero quando ingenuamente Diop intercetta un pallone diretto al centro dell’area con un braccio. Per Milone è calcio di rigore che Cittadino realizza mettendo la sfera alla sinistra dell’estremo difensore rossoblù. Ripresa con Campagna subito al posto del nervoso ed ammonito Di Masi. Il Foggia tiene palla e controlla bene la gara, mentre il Francavilla cerca inutilmente di imbastire qualche azione offensiva. Al ventiquattresimo Viscomi si espellere per fallo di reazione su di un avversario ed ancora una volta il Foggia deve stringere i denti perché non conclude la gara in undici. Due minuti dopo la mezzora l’esordio di Tedesco che rileva Tortori, tutto sommato positivo il suo spezzone di gara durante il quale ha dato una mano sulle chiusure a centrocampo. Un minuto dopo Gerbaudo effettua l’unico tiro nello specchio della porta del secondo tempo costringendo Caruso ad una gran parata. Al trentacinquesimo un errore difensivo di Campagna stava per costare caro al Foggia, ma buon per lui i rossoblù hanno dimostrato davvero di non essere pericolosi in attacco. Cinque i minuti di recupero concessi durante i quali i locali hanno protestato vibratamente per un sospetto fallo di mani di Campagna in area. Per l’arbitro tutto regolare. Corda si fa espellere proprio sui titoli di coda. Finisce tra le contestazioni del pubblico una gara che di positivo ha consentito al Foggia l’aggancio alla vetta della classifica. Domenica ultimo atto del girone di andata. Occasione in casa con il Grumentum che i rossoneri con devono lasciarsi sfuggire.



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento